Delegati sindacali, arrivati da varie fabbriche della provincia di Chieti, e lavoratori della SanMarco, questa mattina hanno attuato un sit-in davanti ai cancelli dello stabilimento metalmeccanico SanMarco, nella zona industriale di Lanciano (Ch). La manifestazione è stata indetta dalla Uilm Chieti-Pescara e dal suo segretario, Nicola Manzi. "Da settembre ad oggi - ha evidenziato Manzi - ci sono stati diversi infortuni in fabbrica, seppur di lieve entità, soprattutto ad Atessa. Ad essi sono seguiti vari confronti. Occorre intervenire sulla sicurezza, come ha più volte fatto presente il nostro Rsu e Rls, Michele Cirillo, di Castel Frentano (Ch), che il 31 ottobre, dopo l'ennesimo incontro sulla sicurezza, è stato aggredito verbalmente da un alto dirigente dello stabilimento di Lanciano mentre era al lavoro nella propria postazione. Il dirigente ha perso il controllo, prendendo anche a calci un macchinario con cui Cirillo stava operando". 

Ma l'azienda, in un comunicato, nega l'accaduto... "I fatti saranno accertati dalla magistratura, a cui il lavoratore presenterà denuncia-querela. Ma in quella circostanza sono intervenuti anche una pattuglia della polizia e l'ambulanza. Il lavoratore ha ricevuto ieri, via pec, una lettera di contestazione, a cui quasi certamente seguirà un provvedimento disciplinare. A lui tutta la nostra solidarietà, perché ci ha sempre messo la faccia. E' padre di tre figli; gli siamo accanto e lo supporteremo e tuteleremo in ogni modo, anche a livello legale".
07 novembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1622

Condividi l'Articolo

Video correlati