Ucciso dal trattore guidato dal padre: a Pescara muore bimbo di 4 anni
GUARDA LE FOTO

E' stato travolto e ucciso da un trattore con una trinciatrice e alla guida del mezzo c'era il padre. La vittima è un bimbo di 4 anni, compiuti a dicembre. 

La tragedia è avvenuta oggi pomeriggio lungo Strada del Palazzo, a Pescara. Il piccolo, Luca Mastrogirolamo, che viveva a Montesilvano (Pe), era sulla sua amata bicicletta. All'improvviso è andato dove il genitore, Enio, stava effettuando lavori agricoli ed è stato investito, nelle campagne vicino a casa della nonna, dove si trovava, dal mezzo meccanico. Il papà, quando si è accorto del dramma, ha cercato disperatamente di soccorrerlo ma il piccino è morto sul colpo. Inutile l'intervento del personale del 118 che ha potuto solo constatarne il decesso.

Il padre del bambino, rimasto con investigatori e soccorritori, è stato poi accompagnato in ospedale a causa del forte shock. 

"Sono sconvolto, addolorato e senza parole per quello che è successo questo pomeriggio con il terribile incidente che ha portato alla morte di Luca. Un angelo che è volato prematuramente in cielo in un giorno che non potremo mai dimenticare". A parlare è  il consigliere comunale di Pescara, Massimiliano Pignoli, che è amico della famiglia Mastrogirolamo. "Del papà di Luca sono amico da trent’anni - dice -. Da sempre lui e la sua famiglia sono miei elettori. Siamo stati vicini per anni, prima che loro si trasferissero a Montesilvano. Conosco Enio e conoscevo il piccolo Luca, un bimbo vivace e simpaticissimo. Un tragico e terribile incidente gli ha tolto il sorriso per sempre".  

"Tragedie come quella accaduta questo pomeriggio nella nostra città - riprende Pignoli - non si possono accettare. Il dolore è troppo grande. Inaccettabile. Enio Mastrogirolamo, papà premuroso e affettuoso, insieme alla compagna aveva aspettato tanti anni per poter coronare il sogno di diventare padre. Un sogno che si è infranto oggi in un incidente che ora la magistratura dovrà chiarire. Ora possiamo solo pregare per Luca e la sua famiglia". 

Condoglianze anche dal presidente della Regione, Marco Marsilio: "L'incidente addolora tutta la comunità abruzzese. A nome dell'intera Giunta regionale porgo il cordoglio alla famiglia ed esprimo la mia personale vicinanza". 

Gli accertamenti sono affidati alla Polizia locale, diretta dal comandante Danilo Palestini. Sul posto sono anche i carabinieri; mentre la Scientifica della Questura di occupa dei rilievi tecnici.

L'area in cui si è consumato il dramma si trova nella zona delle colline, ai confini nord con Spoltore, storicamente dedicate all'olivicoltura. Tanti i giocattoli presenti nei pressi dell'abitazione, tra cui un tappeto elastico per saltare, un'altalena, un canestro.  26 mar. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5624

Condividi l'Articolo