Travolto da auto a Pordenone mentre è in bici: muore 28enne di Atessa
GUARDA LE FOTO

E' stato travolto da un'auto mentre era in bicicletta. Non ce l'ha fatta: è morto, poco dopo, per le gravissime lesioni riportate.

E' successo ieri sera a Pordenone, dopo le 22.30. A perdere la vita Lorenzo D'Alonzo, 28 anni, di Atessa (Ch), che lavorava da tempo nella città friulana come operatore socio sanitario, nel reparto di Chirurgia all'ospedale "Santa Maria degli Angeli" dove poi è stato trasportato.

Il giovane è stato tamponato in viale Grigoletti mentre, in sella, tornava a casa dopo aver concluso il proprio turno nel presidio sanitario.

E' stato preso in pieno da una Fiat 500, guidata da un 25enne, originario del Burkina Faso, che stava consegnando sushi a domicilio per conto del ristorante giapponese Shi's.

Lo schianto è stato tremendo. Il conducente, sottoposto all'alcol test, è risultato negativo. Il ferito, sbalzato prima sulla vettura e poi sull'asfalto, è stato trasportato al Pronto soccorso, in ambulanza, in condizioni disperate, in codice rosso. Ma è deceduto poco dopo. 

Sull'accaduto indagano polizia e magistratura. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'autopsia. I mezzi sono stati posti sotto sequestro.

La vittima lascia la mamma Michelina, il papà Franco, agricoltore e musicista, e il fratello minore Nicola. I funerali si terranno a Piazzano di Atessa quando saranno conclusi gli accertamenti. Nella parrocchia di San Vincenzo, stasera, alle 21, ci sarà una veglia di preghiera. In tantissimi sui social si stringono alla famiglia, che è molto conosciuta, "per un dolore incommensurabile, che nulla può alleviare". "Non ci sono parole - scrive qualcuno - per uno strazio così grande...  ho il cuore stracciato...  Posso solo dire che Dio vi stia vicino in questo momento così atroce e che lui sia tra gli angeli del Paradiso".

"Il ragazzo - dice il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli - si era trasferito al Nord per lavoro, per svolgere la propria professione e ha trovato la morte in un tragico incidente. La nostra comunità è attonita e sgomenta. Ci stringiamo attorno ai genitori e ai familiari tutti in questo momento per una perdita così grave". 30 dic. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6484

Condividi l'Articolo