Sant'Eusanio del Sangro. Danneggiate decine di auto. Indagini dei carabinieri

I carabinieri della compagnia di Lanciano stanno indagando su una serie interminabile di danneggiamenti a decine di automobili in sosta in strada a Sant’Eusanio del Sangro (Chieti).

Il grave e assurdo episodio vandalico si è verificato due notti fa, poco prima delle 3, ed è andato avanti per una mezz’ora abbondante. Un uomo, che si sta ricercando, ha letteralmente distrutto e divelto specchietti retrovisori, tergicristalli, lunotti e parabrezza. Durante la scorribanda si è anche ferito alle mani, lasciando tracce di sangue sulle macchine colpite.

Nella sua folle scorribanda l’uomo, alto e magro, ha usato principalmente pugni, ma non si esclude avesse con sé anche corpi contundenti. A dare l’allarme è stata una signora, attorno alle 3.15, la quale, svegliata dai rumori, si è affacciata alla finestra ed ha visto il vandalo che distruggeva i mezzi che gli si paravano dinanzi e che erano parcheggiate lungo via Roma e la Circonvallazione. Scoperto, si è dato alla fuga.

I militari, giunti sul posto, hanno poi acquisito i filmati delle telecamere presenti in zona per identificare l’autore del gesto e capire il perché l’abbia fatto. “Sono profondamente dispiaciuto per quanti sono stati colpiti, soprattutto in un momento così difficile – dice il sindaco Raffaele Verratti -. Non comprendo come si possa adottare un simile atteggiamento distruggendo 17-18 auto. Sono sconcertato. Stiamo cercando di potenziare i controlli in collaborazione con le forze dell'ordine". Dalle prime ipotesi l’uomo potrebbe non essere del posto, ma questo va confermato dall’indagine in corso.

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4408

Condividi l'Articolo