Tre rapine messe a segno e mentre, in moto, era diretto a compiere la quarta, è stato fermato e successivamente arrestato.

Un 33enne di Pescara è ora in carcere. L'8 e l’11 ottobre scorsi sono state messe a segno due rapine in supermercati di Pescara, che in base alle indagini svolte dalla polizia, sono state compiute dalla stessa persona che, il 22 agosto scorso, ne aveva messo a segno un’altra, sempre in un supermercato. L'autore dei colpi arrivava da solo, a bordo di uno scooter; entrava nel supermercato poco prima dell’orario di chiusura, minacciando il personale con una pistola e facendosi consegnare il denaro contenuto nelle casse.

Venerdì scorso, pochi minuti prima delle 20, pattuglie sono riuscite ad individuare lo scooter e a fermarlo poco prima che l’uomo potesse raggiungere il supermercato individuato come bersaglio. Addosso, infatti, venivano trovati gli indumenti utili a mascherarsi, compreso un passamontagna, e la pistola usata, ad aria compressa, in metallo, calibro 4,5 mm. Lo scooter era stato rubato la mattina del 22 agosto, ovvero il giorno della prima rapina.

Il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario. All’arrivo delle pattuglie, l’uomo ha dato in escandescenze e ha ingaggiato una colluttazione con il personale, causando a due agenti lesioni giudicate guaribili in tre giorni. Successivamente ha sfondato un vetro dell’auto della Volante utilizzata per il suo trasporto. E' stato arrestato nella flagranza dei reati di tentata rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 18 ott. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2015

Condividi l'Articolo