Nasconde la droga nel passeggino del figlio, 20enne denunciata a Pescara

Ha nascosto la droga nel passeggino del figlio. Nel pomeriggio di ieri, la polizia, a Pescara, ha effettuato, disposto dal questore Carlo Solimene, un servizio straordinario di controllo nel centro cittadino, in particolare nell’area di risulta e nella zona tra il terminal bus e corso Vittorio Emanuele. Impiegati anche i cani antidroga.

La Mobile, con i suoi agenti, si è appostata nei pressi del giardino adiacente il terminal bus dove ha notato un uomo che di tanto in tanto veniva avvicinato da passanti e che, ad un certo punto, ha consegnato un sacchetto di plastica di colore verde ad una ragazza vicino a lui che, a sua volta, lo ha riposto all’interno di un passeggino con dentro un bambino. Poco dopo la donna si è allontanata con il passeggino dirigendosi verso via Trento dove è stata fermata ed identificata.

Nel passeggino, sotto la testa del bambino, di tenera età, figlio della ragazza, c'era il sacchetto di plastica di colore verde chiaro che l’uomo le aveva passato poco prima, che è risultato contenere tre pezzi di hashish, di cui due integri ed uno aperto, per un peso complessivo di 250 grammi nonché un bilancino di precisione perfettamente funzionante.

L’uomo, bloccato ed identificato per un cittadino extracomunitario nato in Marocco, con precedenti di polizia specifici per reati concernenti le sostanze stupefacenti è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La ragazza, una pescarese di 20 anni, incensurata, è stata denunciata in stato di libertà.  23 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 953

Condividi l'Articolo