Pescara. Bus contro albero: amputazione parziale gamba a 17enne incastrata tra le lamiere

Si è resa necessaria l’amputazione della parte inferiore della gamba destra per la 17enne che ieri è rimasta ferita, in modo grave, nello scontro tra un'Audi A3 e un autobus dell'azienda regionale di trasporto Tua.

Il mezzo pubblico, che collega Pescara a Pianella,  dopo aver cozzato contro la macchina che aveva invaso la sua corsia di marcia, è finito fuori strada andando a sbattere violentemente contro una robusta pianta, che ha sventrato il pullman.

L'incidente si è verificato intorno all'ora di pranzo a Spoltore (Ch), sulla strada provinciale 23 situata in località Caprara, e tra i feriti che hanno avuto la peggio c'è proprio la minorenne, originaria di Torremaggiore (Foggia) e residente a Pianella (Pe). 

L'albero è letteralmente entrato nel pullman, e la studentessa, che si trovava nella parte anteriore, è rimasta incastrata tra le lamiere, mentre i sedili venivano divelti e i vetri andavano in frantumi.

Trasportata all'ospedale civile "Spirito Santo" di Pescara,  è stata sottoposta a una delicata operazione, durata ben dieci ore. La gamba sinistra è stata salvata nonostante le importanti lesioni, ma non quella destra, risultata compromessa in modo irreparabile. La prognosi è riservata, mentre la giovane è attualmente ricoverata nel reparto di Rianimazione sotto sedazione farmacologica.
 
Alla ragazza, oltre all'amputazione del piede destro, sono stati amputati anche il terzo e quarto dito del piede sinistro e le è stata riscontrata una frattura al setto nasale, nonché la frattura della tibia e del perone ad entrambi gli arti inferiori.
 
Tutti gli altri feriti, ricoverati o medicati a Chieti o a Pescara, hanno riportato lesioni meno gravi, con prognosi che vanno da 5 a 10 giorni. Tra i feriti portati a Chieti, fanno sapere i carabinieri, due passeggeri del bus hanno ottenuto trenta giorni ciascuno di prognosi. Nel complesso sono 29 i viaggiatori che hanno dovuto fare ricorso alle cure sanitarie. Fra loro, un 14enne che ha riportato la sub amputazione del padiglione auricolare. Nella serata di ieri, sette passeggeri dell'autobus sono stati visitati e refertati presso l'ospedale di Penne. 
 
Non si esclude la possibilità che la Procura della Repubblica di Pescara apra un fascicolo, anche perché questo tratto - privo di guardrail e a ridosso di una scarpata - non è nuovo a incidenti stradali. Intanto sono giunti i risultati tossicologici e alcolemici effettuati sui conducenti della vettura e del bus: i due uomini sono risultati negativi all'uso di alcool e droghe. Ad ogni modo, in base alle prime informazioni, pare che l'Audi A3, guidata da un 38enne di Spoltore, procedesse contromano dopo aver perso il controllo.
 
La 17enne frequenta il terzo anno all’Istituto alberghiero e turistico Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara. Questo il commento della dirigente, Alessandra Di Pietro: "Stiamo seguendo con grande apprensione e affetto la vicenda della nostra studentessa ferita nel modo più drammatico nel tragico incidente. Con lo spirito di comunità, di ‘grande famiglia’, che caratterizza la nostra scuola, siamo vicini alla nostra ragazza, ai suoi genitori e stiamo pregando affinché possa guarire velocemente, tornare alla sua vita, ai suoi studi, possa pensare al proprio futuro. Noi le saremo accanto in ogni modo e in ogni momento, pronti ad assicurarle solidarietà, vicinanza concreta e supporto".
 
"Stiamo già organizzando il corpo docente - aggiunge la preside - per portare le lezioni sin dentro l’ospedale, sempre con l’autorizzazione dei medici e compatibilmente con le attività di riabilitazione, e le assicureremo la necessaria assistenza domiciliare nello studio. Per ora però, ripeto, la nostra priorità è che si riprenda al meglio e che possa presto tornare a sorridere”.

Redazione Pescara

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1683

Condividi l'Articolo