Padre e marito manesco a Paglieta: arrestato e chiuso in carcere

Malmenava e maltrattava moglie e i tre figli minori.

Per questo ieri sera è scattato l’arresto per un quarantenne di Paglieta (Ch), di origini campane, accusato di violenza domestica e maltrattamenti sia sulla consorte che sui  suoi ragazzi.

Soprusi e botte che andavano avanti da molti anni, con recrudescenza negli ultimi due, tanto da aver ingenerato paura e terrore all’interno del nucleo familiare che ha continuato, a lungo, a subire e a sopportare minacce, insulti, intimidazioni e azioni violente, pure percosse. Messa alle strette, la donna si è decisa, con coraggio, a denunciare il marito.

Si è rivolta alla polizia. E la squadra Mobile della Questura di Chieti, diretta dal commissario capo Nicoletta Giuliante, è intervenuta. Indagini coordinate dal procuratore capo di Lanciano Mirvana Di Serio che ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari la custodia cautelare in carcere.

Dopo il fermo l’uomo è stato rinchiuso in prigione a Lanciano. 14 dic. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 9236

Condividi l'Articolo