Lanciano. Muore in casa: il figlio veglia il cadavere per circa una settimana

Resta per giorni accanto al cadavere della madre. Succede a Lanciano (Ch).

Viavai di ambulanze e di forze dell'ordine, nel primo pomeriggio di ieri, in un vicolo di Corso Roma. Residenti hanno allertato la polizia per il fetore proveniente da un'abitazione.

Gli agenti del commissariato hanno rinvenuto, in un appartamento, il corpo di una donna, di 93 anni, Sonia Martelli, distesa sul letto, in avanzato stato di decomposizione. Sul posto è stato chiamato anche il medico legale che, da primi accertamenti, ha riscontrato che si tratta di morte per cause naturali.

A vegliare la salma, per circa una settimana, è rimasto il figlio, 61enne, che da tempo ha problemi psichici. L'uomo ha nascosto il cadavere sotto il letto ed è rimasto lì, con la mamma. Sulla salma, per questo motivo, è stata disposta l'autopsia.

La signora era vedova dello scultore e pittore Vittorio Martelli, deceduto nel 2010 e che ha realizzato, nel 1963, a Lanciano, il monumento ai Martiri Ottobrini. Per questo, nel 2013, quando il monumento fu spostato, venne intervistata da Abruzzolive.tv (GUARDA QUI). 20 ott. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10411

Condividi l'Articolo