Morto l'ex deputato abruzzese Giovanni Di Fonzo
GUARDA LE FOTO

E' morto, a 74 anni, l'ex deputato Giovanni Di Fonzo. E' deceduto, alle 2 della scorsa notte, al policlinico "Gemelli", a Roma, dove era ricoverato, per un devastante tumore. 

I funerali si terranno martedì prossimo 11 aprile, alle ore 16, a Scerni (Ch), dove era nato il 4 ottobre del '48.

E' stato deputato per due legislature: eletto con i Progressisti alle elezioni politiche del '94, nel collegio uninominale di Vasto, è stato riconfermato alle elezioni del '96 quando è stato eletto, con il sostegno dell'Ulivo, nel collegio di Lanciano, città dove viveva. 

Ha terminato il proprio mandato di parlamentare nel 2001. Era un agronomo ed ha insegnato in istituti tecnici e professionali. Attualmente era presidente dell'associazione non profit Rati (Rete di abruzzesi per il talento e l'innovazione), che ha come obiettivi  la promozione del talento e l’impegno di valorizzare creatività e merito dei più giovani. Con essa ha organizzato diverse iniziative come "La notte dei ricercatori".

"La sua scomparsa è un dolore per tutta la nostra comunità, - dice il segretario provinciale del Pd, Leo Marongiu -. Il nostro territorio perde un protagonista assoluto, un uomo di visione, lungimiranza: un grande innovatore con la generosità politica di chi ha poi scelto di accompagnare e formare nuovi talenti.
Ci siamo sentiti pochi giorni fa, mi è stato vicino nella campagna elettorale in cui mi sono candidato a sindaco di Lanciano e poi insieme nella costruzione del documento per la candidatura a segretario provinciale.
Il Patto territoriale Sangro-Aventino, la cittadella della musica a Santa Giovina, l'idea del campus automotive, sono pezzi del suo insostituibile impegno politico.
I più giovani vedevano in Giovanni un anticipatore di temi e soluzioni, gli abbiamo voluto bene".

Il cordoglio del senatore Michele Fina, anche segretario Pd Abruzzo: "Deputato e amministratore locale, per tanti anni un riferimento competente per le più innovative politiche di sviluppo del territorio. Una vita spesa per gli altri".

E Andrea Catena, componente Assemblea Nazionale Pd e responsabile nazionale Pd aree montane: "E' stato un riferimento importante per la sinistra riformista e democratica in Abruzzo. Da militante e dirigente politico dei Ds e del Pd è stato un sostenitore del rinnovamento culturale e politico. Da parlamentare e cittadino è stato protagonista di battaglie importanti per il progresso economico e sociale del suo territorio e della regione. Ci mancherà. Esprimo le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia e a tutti coloro che gli sono stati vicini". 08 aprile 2023

@RIPRODUZONE VIETATA

Ha collaborato ALESSANDRO DI MATTEO

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

totale visualizzazioni: 4805

Condividi l'Articolo