Atessa. Ladri al salone per parrucchiere 'Crognale' a Monte Marcone. Presi pure i phon da lavoro
GUARDA LE FOTO

Si sono avvicinati alla palazzina, il più possibile, attraversando con l'auto un terreno incolto. Poi hanno scavalcato la recinzione condominiale e, forzando, al piano terra, una finestra del bagno, situato sul retro, si sono infilati all'interno e hanno fatto razzia nell'attività commerciale.

Furto, all'alba di sabato scorso, 4 novembre, all'interno del salone da parrucchiere "Raffaele Crognale Hair Spa", in località Monte Marcone di Atessa (Ch). 

"Sono entrati in azione - racconta, ad Abruzzolive.tv, il titolare, Raffaele Crognale, hair stylist, che vive a Sant'Eusanio del Sangro  - intorno alle 5.20. Hanno disattivato la telecamera che era all'interno e che rileva i movimenti". Da alcune immagini registrate, si intravedono torce, con fasci di luce, nell'oscurità. 

Il negozio era ben fornito. "Avevo già fatto gli acquisti per Natale - spiega l'esercente -. Sono rivenditore ufficiale GHD ed avevo comprato i prodotti dell'ultima collezione, molto richiesti durante le feste per essere regalati". Ripuliti gli espositori, rubati i raffinati cofanetti e le eleganti confezioni in vetrina e le scatole, sistemate in ufficio, contenenti apparecchi per acconciare i capelli e prodotti per la loro pulizia e bellezza. Presi 22 phon, di vari tipi e colori (nero, bianco, rosa, bordeaux, azzurro), 31 piastre per capelli di diversi modelli e costi; due confezioni deluxe con phon e pochette da viaggio. E poi lacche, shampoo, ferri, termoprotettori per capelli... "E - riprende Crognale - tutto ciò che era a portata di mano e che è rivendibile. Hanno sottratto persino i phon che usiamo per lavorare. Hanno aperto tutti i cassetti e messo a soqquadro i vari ambienti. Oltre a merce e attrezzatura, è stata portata via l'intera cassa, contenente 100 euro in monete e contanti per complessivi 600 euro". Lasciate solo le tinte. Un colpo accuratamente studiato. 

Ci sono testimoni che hanno visto un'Alfa nella zona, proprio a quell'ora. E che più tardi, poco distante, hanno notato un uomo e una donna, con accento napoletano, scaricare i prodotti, da un bidone (rubato anch'esso a Crognale) nel cofano della stessa macchina. Ne hanno sbadatamente perso anche qualcuno in un piazzale. 

Il danno, tra spese effettuate e introiti mancati e infissi rotti, si aggira intorno ai 20mila euro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Atessa per i rilievi di legge. E' stata quindi sporta denuncia in caserma. 07 nov. 2023

SERENA GIANNICO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6032

Condividi l'Articolo