Furti in bar di Lanciano e dintorni. Di nuovo dal giudice la banda della rapina ai coniugi Martelli
GUARDA LE FOTO

Ancora sotto processo per furti nei bar–tabacchi  di Lanciano e dintorni i sei componenti della banda romena condannata lo scorso 10 ottobre a complessivi 64,2 anni di reclusione per la cruenta rapina in villa, a Lanciano (Ch), a danno dei coniugi Carlo Martelli e Niva Bazzan. 

Contro di loro l’accusa è di furto aggravato per aver depredato quattro locali nel settembre 2018 di pacchi di Gratta e vinci, sigarette e contanti per un valore di decine e decine di migliaia di euro. All’apertura di udienza, oggi, in tribunale a Lanciano tre di loro hanno subito avanzato richiesta di rito abbreviato: si tratta di Bogdan George Ghiviziu, ai domiciliari a Lanciano col braccialetto elettronico, e dei fratelli Constantin Aurel e Ion Cosmin Turlica.

Gli altri imputati sono Marius Adrian Martin, Aurel Ruset e Alexandru Bogdan Colteanu. Tutti gli imputati sono reclusi per la rapina contro i coniugi Martelli. Nuova udienza fissata al 17 dicembre dianzi al giudice Andrea Belli. I colpi per cui gli imputati rispondono sono stati commessi a danno dei locali "Manhattan", unica parte civile; di "Sosta Gustosa" ed "Elisa" a Lanciano, quindi il bar "Sotto i Portici" a Castel Frentano. La Procura continua ad investigare su altri analoghi furti avvenuti lo stesso periodo a danno di bar-tabacchi di vari distributori di benzina.

Walter Berghella  

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 6672

Condividi l'Articolo