GUARDA LE FOTO

Gremita la cattedrale di Lanciano (Ch): in tantissimi in chiesa, questo pomeriggio, ai funerali di Matteo Pasquale Stante, 32 anni, morto improvvisamente, lo scorso 21 ottobre, mentre giocava a padel nel centro sportivo "Rozu".

Partecipazione corale, la basilica strapiena: non riesce a contenere tutti coloro che hanno voluto esserci per dare l'addio al giovane assicuratore. Lavorava on la "Cattolica". Una tragedia che ha sconvolto la città. Per lui una cascata di fiori, la bandiera del Milan sulla bara e, nel finale, il brano di Jovanotti... "Ti porto via con me".

La funzione viene concelebrata dall’arcivescovo Emidio Cipollone che si sofferma, subito, sul dolore della moglie Arianna Caporale, col cuore spezzato; di mamma Gabriella, papà Claudio e del fratello Alessio. Un pensiero anche al piccolo che sta per nascere: perché Matteo tra circa otto mesi sarebbe diventato papà. "Ahimè, - ha detto il vescovo - c’è anche una persona che ha perso il padre". Una gravidanza scoperta il giorno prima della tragedia.

Commuoventi le parole della moglie: "Un figlio è la continuazione della tua esistenza. Egli vive in te e noi in te. Sei stato un messaggio di bontà, ma è giunto uno scherzo tremendo. Il 18 agosto 2021 col matrimonio ci siamo giurati amore eterno. Sei stato il mio uragano di positività: mi hai travolto ogni giorno, in 14 anni, e abbiamo costruito la nostra vita. Sono bastati pochi secondi per distruggere tutto. Avrei voluto crescere nostro figlio insieme. Sei il mio tutto, roccia, sole, felicità, certezza. Non finisce tutto qui. Ho un compito speciale da portare avanti. Ti amo, amore mio. Un giorno tornerai a darci tanti baci".

Quindi la promessa del fratello: "Continuerò tutto ciò che tu hai iniziato" e l'addio degli amici e dei colleghi: "Al lavoro portavi allegria, rispetto e attenzione e la tua bontà". 

Scrosci di applausi, fino all'esterno, dove vengono liberati tanti palloncini bianchi. "Ciao Matteo". La sepoltura al cimitero di Castel Frentano (Ch). 23 ott. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto ANDREA FRANCO COLACIOPPO

totale visualizzazioni: 15708

Condividi l'Articolo