Green pass e tampone all'ingresso: locale di Fossacesia anticipa il Governo

Tamponi rapidi prima di poter accedere e controllo elettronico del green pass all'ingresso attivo dall'altro ieri, da quando cioè il Governo si è pronunciato sulla certificazione verde che, per stare nei locali pubblici, al chiuso, sarà obbligatoria dal prossimo 6 agosto.

Ma Donato Di Campli, avvocato di Lanciano (Ch), procuratore calcistico e imprenditore turistico, tra i primi in Italia non ha atteso la data indicata dal Consiglio dei ministri. "Ci siamo organizzati - spiega ad Abruzzolive.tv - e da venerdì scorso chi viene nel mio locale, entra se munito di green pass, di risultato di tampone effettuato nelle ultime 48 ore o si sottopone a test all'ingresso: i risultati sono pronti in pochi minuti. Abbiamo voluto farlo - dice - per dimostrare che ci si può divertire in sicurezza e che, se vaccinati, si può condurre una vita regolare". Il tampone è naturalmente a pagamento per gli avventori. "Solo 12 euro, però: abbiamo cercato di tenere il prezzo più basso possibile, perché il posto è frequentato soprattutto da giovani".

Il locale, "Supporter beach", che gestisce insieme alla moglie Simona Fattore, si trova sul lungomare di Fossacesia (Ch), sulla Costa dei Trabocchi, ed è da alcuni anni uno degli stabilimenti balneari, aperti fino a notte fonda, più trendy e gettonati del litorale abruzzese. Pienone a cena e ad ogni iniziativa, ricreativa e musicale.

Solo ieri sera sono stati effettuati 150 test. "Tutti negativi - spiega Di Campli - . I risultati vengono comunicati immediatamente alla Asl Lanciano Vasto Chieti che, se dovessero esserci positivi, si occuperebbe dei successivi controlli e di mettere in quarantena ed effettuare i conseguenti tracciamenti".

"Peccato - riprende Di Campli - non poter ballare, neppure vicino alla spiaggia, neppure all'aperto. E' una limitazione che non capiamo quando ci sono le condizioni per poterlo fare senza problemi". Danze vietate ma concerti no. "Nel prossimo week end - annuncia Di Campli - avremo il cantante Fred De Palma e per l'occasione abbiamo chiesto alla Asl di poter effettuare anche i vaccini qui, sul posto. Sono iniziative importanti - conclude - a tutela di tutti, e soprattutto dei ragazzi, che non hanno finora mostrato alcuna reticenza, né fatto storie". 25 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto Fabrizio Di Paolo

totale visualizzazioni: 7287

Condividi l'Articolo