Abruzzo tra neve e gelo, Comuni mobilitati. Ferrovie e Tua/Sangritana riducono treni. I divieti Anas per i tir
GUARDA LE FOTO
I Piani neve pronti ad essere attuati in molti centri dell'Abruzzo, dove i Comuni si preparano a fronteggiare l'ondata di maltempo che dalle prossime ore potrebbe portare nevicate anche a bassa quota e sulla costa. Stando al bollettino della Protezione civile, infatti, dal pomeriggio di oggi, "e per le successive 24-36 ore, si prevedono nevicate su Abruzzo e Molise a quote inizialmente superiori a 400-600 metri, con quota neve in generale calo nella successiva nottata fino al livello del mare e con apporti al suolo complessivamente moderati, fino a localmente abbondanti alle quote collinari e montane". 

Attivato il Piano neve della Provincia di Teramo, il cui costo è di 415 mila euro: 50 mila euro euro sono stati spesi per le nevicate ad alta quota di dicembre e oltre 100 mila euro sono già stati impegnati (e quindi immediatamente spendibili) per gli interventi contingenti. Alla realizzazione del Piano neve dell'ente contribuisce anche la Regione con una dotazione di 100mila euro per ogni provincia. Il territorio è stato suddiviso in 43 comprensori e sono 56 le ditte allertate. 

A Pescara scattato già stasera con gli spargisale in azione ai Colli e a San Silvestro il Piano neve del Comune. Stamane l'ultima riunione operativa nella sede dell'assessorato alla Protezione civile, presieduta dall'assessore Gianni Teodoro con Attiva, la polizia municipale, mobilitata anche con il gruppo Giona, la struttura tecnica municipale e le associazioni di Protezione Civile. Pronte 170 tonnellate di sale, a cui se ne aggiungeranno altre già ordinate, per un totale di 300 tonnellate. 

Attivati i Piani neve un po' in tutti i Comuni, da Montesilvano (Pescara), dove il territorio è stato suddiviso in 8 zone raggruppate in 5 macroaree; a Lanciano (Chieti), dove sono disponibili 35 mezzi messi a disposizione da 13 ditte private, cui vanno aggiunti i 4 mezzi di proprietà comunale; da Spoltore (Pescara), dove è già in corso lo spargimento di sale nelle zone più a rischio ghiaccio, a Silvi, dove sono sei i mezzi pronti a entrare in azione, da Sulmona (L'Aquila) ad Atessa (Chieti), dove il sindaco Giulio Borrelli ha chiesto, in una nota, anche la collaborazione dei cittadini. 

E in base al bollettino meteo diramato dalla Protezione civile, le Ferrovie di Stato hanno attivato per il 3 gennaio la fase di "emergenza lieve" causa neve e gelo su alcune linee ferroviarie di Marche, Abruzzo, Puglia, Molise e Campania. In queste regioni "i servizi commerciali regionali saranno ridotti mediamente del 30 per cento" anche per forte vento, a carattere di burrasca, che potrebbe aggravare la situazione con particolari accumuli di neve. Lo spiega in una nota l'ufficio stampa delle Ferrovie. "Preallerta e presidi preventivi - prosegue la nota - anche in Basilicata, Calabria e Sicilia, in queste regioni non sono però previste riduzioni di treni". Le linee interessate dall'"emergenza lieve" sono Ancona - Porto d'Ascoli/Ascoli; Ancona - Pescara; Pescara - Sulmona; Pescara - Termoli; Giulianova - Teramo; Sulmona - Terni - L'Aquila; Avezzano - Sulmona; Venafro - Campobasso; Foggia - Potenza.

Anas invece ricorda la presenza del divieto di transito ai mezzi pesanti aventi massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate in caso di neve e strada ghiacciata lungo la statale 17 "dell'Appennino Abruzzese e dell'Appulo Sannitico" dal Km 109 (Pettorano sul Gizio-Aq) al Km145 (di Castel di Sangro-Aq) e lungo la statale 690 "Avezzano Sora" dal Km 0 (Avezzano-Aq) al Km 39,350 (Balsorano-Aq). In relazione ai bollettini meteo i tratti stradali sopra citati potranno essere interessati da fenomeni di precipitazione nevosa nei periodi di seguito riportati: statale 17 - dalla sera (ore 18) del giorno 2/1/2019 al primo pomeriggio (ore 13) del giorno 4/1/2019; statale 690 - dalla notte (ore 23) del giorno 2/1/2019 al mattino (ore 11) del giorno 4/1/2019. Anas consiglia pertanto ai conducenti di mezzi pesanti a modificare e/o riprogrammare i propri itinerari di viaggio. 

In seguito alle disposizioni di Rete Ferroviaria Italiana che ha limitato, per la giornata del 3 gennaio, alcuni servizi ferroviari, anche alcuni convogli della società Tua/Sangritana non potranno circolare regolarmente per via del piano neve e gelo.
I treni TUA/Sangritana che non verranno effettuati nella giornata di giovedì 3 gennaio 2019 sono i seguenti:

NUMERO TRENO PARTENZA ORA ARRIVO ORA
23903 PESCARA C.LE 06:41 TERMOLI 07:56
23907 TERAMO 07:47 LANCIANO 09:41
23913 PESCARA C.LE 10:15 SULMONA 11:22
23917 TERAMO 14:17 PESCARA C.LE 15:30
23927 S.BENEDETTO D.T. 16:35 LANCIANO 18:03
 

 NUMERO TRENO PARTENZA ORA ARRIVO ORA
23902 LANCIANO 05:39 TERAMO 07:37
23904 S.VITO LANCIANO 06:25 PESCARA C.LE 06:55
23910 TERMOLI 08:40 PESCARA C.LE 09:55
23914 SULMONA 11:30 PESCARA C.LE 12:39
23918 PESCARA C.LE 12:45 TERAMO 14:04
23926 PESCARA C.LE 15:32 S.BENEDETTO D.T. 16:24
 

Tua Spa ricorda ai propri utenti i canali sui quali è possibile informarsi sui servizi: sito internet www.tuabruzzo.it, sui social sulla pagina Facebook Tua Spa Società unica abruzzese di trasporto o su Twitter all’account @tua_spa, oltre al numero verde 800 762 622 attivo nei giorni feriali dalle ore 8 alle ore 20.​
02 gennaio 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2902

Condividi l'Articolo