Ucraina: Abruzzo, riunione straordinaria in Regione. Vaccinazioni profughi a Chieti e Lanciano

Si terrà domani, 8 marzo, nella sede della Protezione civile regionale, in via Salaria antica, a L’Aquila, una riunione sull’emergenza Ucraina, alla presenza del presidente Marco Marsilio e del direttore dell’agenzia Mauro Casinghini. Interverranno anche i quattro prefetti d'Abruzzo, i manager delle Asl e il presidente regionale Anci, Gianguido D’Alberto.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

Intanto la Asl 02 ha stabilito che gli hub vaccinali di Chieti e di Lanciano saranno i punti di riferimento per l'assistenza sanitaria ai profughi in provincia di Chieti. La direzione Asl si è già organizzata per accogliere le persone in fuga dai luoghi di guerra tutelandone la salute. Pertanto i punti di accesso primario saranno già da domani, lunedì 7, il Pala Colle dell'Ara e il PalaMasciangelo, dove agli ucraini sarà rilasciato il tesserino sanitario provvisorio che permetterà loro di ricevere tutte le prestazioni offerte gratuitamente dal Servizio sanitario nazionale, a partire dalla vaccinazione contro il Covid-19, effettuata al momento stesso. Per gli altri vaccini obbligatori, per adulti e bambini, previsti nel nostro Paese, si provvederà successivamente in seconda battuta negli ambulatori Asl.

"Abbiamo messo in campo questa organizzazione, condivisa con il prefetto e con i sindaci di Chieti e Lanciano - sottolinea il direttore generale della Asl, Thomas Schael - che risulta funzionale al flusso di profughi che potrebbero arrivare a breve nel nostro territorio. Le informazioni di cui disponiamo sono limitate, e al momento non sono previsti arrivi in massa, ma siamo pronti a rimodulare la nostra organizzazione". 7 mar. '22

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 912

Condividi l'Articolo