Troppo cari a Fossacesia i parcheggi a pagamento istituiti dal Comune, proteste

Caro caro mare... 

Troppo oneroso il costo dei parcheggi a pagamento a Fossacesia Marina (Ch). E' questa la lamentela di molti che frequentano il lido e di tanti che ci ripensano e migrano altrove: 5 euro per l'intera giornata, da mezzanotte non si paga nulla.

"Solo a Fossacesia si paga così tanto la sosta della macchina - protestano alcuni bagnanti -. I parcheggi liberi scarseggiano e non tutti possono accollarsi la spesa di 150 euro mensili per un posto auto. E ciò, pare, non si verifica in nessuna località. Basta spostarsi a pochi chilometri, come nella vicina Torino di Sangro (Ch), e il prezzo è di 2 euro dalle 8.30 fino alle 18.30, poi è gratuita - : afferma N.F. residente a Lanciano (Ch) - .E' questo il prezzo da pagare per il salto di qualità che ha visto Fossacesia, un tempo paese dormitorio, trasformarsi in un regno della movida?"

"Fossacesia la notte pullula di ragazzini attesa del loro ingresso nei locali in voga, mentre il giorno, in spiaggia, molto gli spazi liberi, che restano non occupati. Cosa significa? Non tutti sono de' Paperon dei Paperoni, e hanno dirottato verso altri lidi", rimarcano altri. Malcontento è stato manifestato da diversi operatori turistici della Marina che ricevono lagnanze dai clienti, per il disagio a cui sono sottoposti per trovare un parcheggio, dopo diversi giri sul lungomare, più volte, per potersi concedere una serata sulla gettonata Costa dei trabocchi.

"Nel complesso sono d’accordo col istituzione il parcheggio a pagamento. Ciò che non condivido - incalza una residente  - è la sua estensione fino a tarda serata. Così facendo, si carica già di un costo iniziale le persone e le famiglie che decidono di trascorrere nei locali la serata". Dal canto suo, Valerio Nardone, il presidente dell’associazione "I Trabocchi", che raggruppa gli operatori turistici, dichiara: "La stagione estiva 2022 verrà ricordata per il caro parcheggi e per la viabilità. In particolare il costo dei parcheggi e la scarsità delle aree libere hanno fatto registrare lo spostamento dei turisti presso altri posti ritenuti memo dispendiosi e più ospitali. La viabilità sul litorale è stata più volte stravolta a causa delle ordinanze che hanno rivoluzionato il senso di marcia e ridotto le aree per il parcheggio. Si può tranquillamente affermare che tutto ciò che è stato adottato e programmato dagli enti, Provincia e Comune, non è stato idoneo a soddisfare le esigente dei turisti e non hanno trovato il consenso degli operatori e degli imprenditori del settore". 13 ago. 2022

LINDA CARAVAGGIO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10598

Condividi l'Articolo