Ecco i paramenti sacri che Papa Francesco indosserà a L'Aquila
GUARDA LE FOTO

Pronti i paramenti liturgici che indosserà, domenica prossima, 28 agosto, Papa Francesco, a L'Aquila, in occasione della visita pastorale nel capoluogo d'Abruzzo.

Commissionate dall'Ufficio liturgico diocesano dell'Aquila, guidato da don Martino Gajda, con la consulenza di don Daniele Pinton, docente di liturgia e sacramentaria all'istituto di Scienze religiose dell'Aquila, le vesti saranno indossate dal Pontefice e dai concelebranti durante la liturgia eucaristica per l'apertura della Porta Santa della basilica di Santa Maria di Collemaggio che avvierà l'indulgenza concessa da Papa Celestino V nel 1294 detta "della Perdonanza".

"Le linee progettuali delle vesti sacre, - viene spiegato in una nota - nel segno della continuità estetica e simbologica, segnano un evidente ritorno alla “nobilis pulchritudo” invocata e sostenuta dal Concilio Vaticano II, dove il cammino della liturgia si fonda nella vera bellezza, quella chiara e leggibile e mai banale, che allontana mediocrità, fantasia e capriccio". 

Le vesti liturgiche "vedono alternarsi nei clavi le geometriche croci riportate nella facciata della basilica di Collemaggio. Esse - riproducendo figure di intenso significato teologico come anche ricorrendo a un disegno nitido e alla sobrietà cromatica dei tessuti - esprimono l'intento di armonizzare i paramenti con il linguaggio e i segni della liturgia interamente mirata a suscitare l'incontro con il Signore, crocifisso e risorto: attraverso l'ascolto della Parola, la celebrazione eucaristica, l'esperienza di comunione fraterna e i gesti propri del culto (la preghiera, i canti, le luci, l'incenso...)". 

Progettazione di Filippo Sorcinelli, realizzazione dell'Atelier Lavs. 26 ago. 2022

@aRIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 954

Condividi l'Articolo