Papa Francesco a L'Aquila: ecco il programma

L'Aquila in fermento per la visita del Pontefice domani, 28 agosto.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Il programma prevede che Papa Francesco atterri in elicottero a L'Aquila allo stadio "Gran Sasso" di buon'ora. Poi sarà in Piazza Duomo, intorno alle 8.45, per incontrare le famiglie delle 309 vittime del terremoto del 6 aprile 2009, che distrusse la città. Qui parlerà anche con una delegazione di detenuti delle varie carceri dell'Abruzzo accompagnati da agenti di polizia penitenziaria.

Poi visiterà la Cattedrale, ancora inagibile a causa del sisma. Quindi giro in papamobile per le vie del centro - corso Federico II, viale Crispi e viale di Collemaggio - per raggiungere, tra ali di folla, la basilica di Collemaggio. Sono attesi, dalle 7.45, circa 12mila fedeli. Sono 6.400 i posti a sedere: 4.700 a Collemaggio e 1.700 in piazza Duomo, dove si potrà accedere con ticket gratuito di accesso. Alle 10, il Papa sarà sul palco allestito sul sagrato della basilica,  per presiedere la santa Messa, pronunciare l’omelia e recitare l’Angelus  in diretta mondiale. 

Al termine, primo Pontefice della storia, effettuerà il rito dell’apertura della Porta santa, bussando tre volte, con il ramo d’ulivo del Getsemani, sull’anta del portale nel lato sinistro della basilica. La liturgia sarà animata dal Coro Città dell’Aquila, sotto la direzione del maestro Leonardo De Amicis.  "I fedeli - raccomanda la Curia - sono tenuti a rispettare le indicazioni dei volontari riguardanti le misure anti Covid e a munirsi di mascherina".  

"Dopo 728 anni dalla istituzione della Bolla del Perdono da parte di Celestino V -  rimarca il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi -  -, per la prima volta un Papa viene all’Aquila per aprire la Porta Santa. Dopo oltre sette secoli un pontefice conferisce di persona alla Perdonanza quel riconoscimento che abbiamo aspettato per generazioni, che la storia ci ha consegnato come il primo giubileo della cristianità e che Paolo VI, all’atto della revisione generale di tutte le indulgenze plenarie, ha annoverato al primo posto dell’elenco ufficiale". 27 ago. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1822

Condividi l'Articolo