Lanciano. Riapre al traffico il tratto di Corso Trento e Trieste attiguo ai Viali, che tornano a doppio senso di marcia
GUARDA LE FOTO

Riapre al traffico la parte più alta di Corso Trento e Trieste, quella compresa tra Piazza Dell'Arciprete e via Gorizia, cioè l'attraversamento che dalla zona della vecchia stazione ferroviaria porta ai Viali. 

La delibera, proposta all'attenzione della Giunta comunale di centrodestra, da parte dell'assessore alla mobilità e traffico del Comune di Lanciano, Paolo Bomba, è stata approvata e pubblicata sull'albo pretorio del Comune. Dal primo aprile prossimo, le auto potranno tornare a transitare in quel tratto, distruggendo sicuramente la fragile pavimentazione "presentosa".

Nella delibera, si prevede anche la rimodulazione delle concessioni di suolo pubblico interessate da dehors, in considerazione "del superiore interesse collettivo". Nelle intenzioni dell'amministrazione si vogliono ripristinare i parcheggi, circa 50, che la creazione dell'isola pedonale aveva eliminato, e che adesso potranno tornare fruibili, con una "ricaduta positiva sul commercio", associando l'idea che più posteggi portano più clienti. Ricordiamo che la zona interessata dal provvedimento era stata chiusa al traffico a metà del 2018, quando erano iniziati i lavori della nuova pavimentazione del Corso, e definitivamente interdetta al traffico veicolare nei primi mesi del 2020.

L'idea di una riapertura del genere veleggiava da tempo, con l'avvento dell'amministrazione del sindaco Filippo Paolini, visto la mancanza di collegamento tra Piazza dell'Arciprete e Viale delle Rose. Attualmente, le auto che vanno ad interessare Piazza dell'Arciprete, devono percorrere l'ultimo tratto di via Cesare Battisti in doppio senso, non avendo altri sbocchi. Mentre chi proviene da Viale Delle Rose è costretto a girare a destra, verso Corso Bandiera. Con il ripristino del collegamento, forse una ventina di metri di strada, Viale delle Rose torna a doppio senso di marcia.

Non ci si aspetta nulla di buono circa la tenuta della pavimentazione. Inoltre questo significa mettere un terzo attraversamento lungo Corso Trento e Trieste, interropendo la continuità pedonale, con buona pace di coloro che già vedevano il collegamento con il Parco Delle Rose. Sono bastati pochi minuti dalla pubblicazione sul sito on line del Comune che si è scatenata la polemica social: c'è chi si chiede se sia uno scherzo da primo di aprile, chi vorrebbe verificare se ci sia un effettivo incremento nelle vendite dei negozi e anche chi auspica il ritorno dell'asfalto lungo il Corso. 11 mar. 2022

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 7519

Condividi l'Articolo