Lanciano. 'Gli amici di Marcello' donano defibrillatore al Comune di Rosello
GUARDA LE FOTO
L’impegno dell’associazione di volontariato "Gli amici di Marcello" e la generosità dei tanti che sostengono le sue iniziative hanno permesso di donare il decimo defibrillatore in meno di tre anni. Il dispositivo salvavita renderà più sicuro il territorio comunale di Rosello (Ch).
Il defibrillatore è stato consegnato, nei giorni scorsi, nel corso di un affollato Charity Party ospitato dal ristorante L’Uliveto degli artisti. A ricevere l'apparecchio, per conto del sindaco Alessio Monaco, c’era il suo collaboratore Gionni Forchetti. 
Salgono quindi a dieci i defibrillatori che l’associazione ha regalato ai Comuni del comprensorio frentano e della Val di Sangro, acquistati grazie al tesseramento, alle attività di volontariato, ai tornei di calcio e beach volley, a #TShirtForLife, l’asta benefica di cimeli di sportivi famosi.
Gli altri defibrillatori sono già stati installati a Lanciano, nei campi Marcello Di Meco ed Enrico Esposito, all’istituto Don Milani e al De Titta-Fermi, sotto i portici di corso Trento e Trieste, nella casa circondariale di Villa Stanazzo, e nel Comune di Treglio. L’estate scorsa, altri tre sono stati donati ai Comuni di Fossacesia e San Vito Chietino.
 
L’associazione "Gli amici di Marcello" è nata a Lanciano il 30 giugno 2015, per volontà di amici e familiari di Marcello Di Meco, giovane calciatore scomparso a 17 anni durante un incontro di calcio giovanile. 
E proprio alla biografia di Marcello è dedicato il documentario “Come castelli di sabbia: un racconto familiare”, di Paolo Sideri, prodotto dalla Picsat Abruzzo, in programmazione al cinema Ciakcity di Lanciano (ex Maestoso), da giovedì 31 gennaio, a mercoledì 6 febbraio. Il film è liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Alessio Vittorio Di Meco, edito nel 2008 dall'Orient Express Editore.
24 gennaio 2019
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 669

Condividi l'Articolo

Articoli correlati