Chiudono a Lanciano le 'casette dell'acqua'
GUARDA LE FOTO

Chiudono le casette dell'acqua. Il servizio verrà interrotto dal 5 febbraio prossimo, come evidenziano i cartelli apposti.

A renderlo noto è l'ex assessore all'Ambiente, Davide Caporale che ricorda come questo servizio, che si è rivelato utilissimo e che è utilizzato da migliaia di cittadini, dal centro alle contrade, risale a 13 anni fa: fu inaugurato con la prima amministrazione a guida del sindaco Mario Pupillo.

"Le casette dell'acqua pubblica - dice Caporale - furono uno dei primi interventi "green" della nuova amministrazione di centrosinistra e dei gruppi civici che servirono ad una nuova educazione alla riduzione dell'utilizzo delle bottiglie di plastica.
Il risparmio in termini ambientali è stato notevole ma ancor più importante è stato il gradimento verso di esso".

"Ci sono problemi - viene evidenziato - tra la società che gestisce le fontanelle messe sul territorio ed il Comune ma anche qua l'attuale amministrazione civica si è fatta trovare impreparata: serviva un nuovo bando per tempo per il subentro immediato di un nuovo gestore e per garantire la continuità del servizio.
In attesa del nuovo bando di gestione passeranno mesi ed il servizio non sarà dunque utilizzabile: un nuovo magro risultato per la lentissima amministrazione che fa capo a Filippo Paolini ed un danno, per tutti i fruitori". 

Bisognerà recarsi nei centri limitrofi. 03 feb. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4137

Condividi l'Articolo