Coronavirus. Atessa via dalla 'zona rossa'. 'Ora riavviamo attività produttive e scuole in sicurezza'

Atessa (Ch), dopo il lockdown imposto dal Governo per le feste di Pasqua, lascerà la "zona rossa". 

L'andamento epidemiologico, negli ultimi giorni, è migliorato considerevolmente.
Dal picco dei 165 contagi (con indice di prevalenza 1,56% del 22 marzo 2021) si è scesi a 72 positivi con prevalenza 0,68%.

"La decisione - dice il sindaco Giulio Borrelli - ufficializzata dalla Regione Abruzzo a seguito di relazione della Asl , certifica il miglioramento della situazione nel nostro territorio. Al termine delle vacanze pasquali e delle disposizioni nazionali, martedì 6 aprile, saremo arancione. Cerchiamo adesso di non disperdere gli sforzi e i sacrifici compiuti, evitiamo gli assembramenti, indossiamo la mascherina in modo appropriato, rispettiamo tutte le altre prescrizioni sanitarie, e aiutiamo le attività commerciali a riprendersi".

Borrelli aveva auspicato, in più occasioni, un ritorno della normalità per la sua città. "Adesso - afferma - torniamo a concentrarci sui vaccini, ridiamo respiro a tutte attività produttive e riapriamo in sicurezza le scuole". Dal 7 aprile riapriranno i nido, le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di 1° grado;  per le superiori l’attività didattica sarà in presenza al 50%.  03 apr. 2021

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 984

Condividi l'Articolo