SESSANT'anni dopo la tragedia nella miniera di carbone di Bois du Cazier... Visita a Marcinelle da parte di un gruppo di europarlamentari italiani che hanno visitato, su iniziativa dell'Ambasciata italiana in Belgio, i luoghi del dramma e reso omaggio alle vittime.L'8 agosto 1956 un incendio, causato dalla combustione d'olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica, sviluppatosi inizialmente nel condotto d'entrata d'aria principale, riempì di fumo tutto l'impianto sotterraneo della miniera, provocando 262 vittime su 275 lavoratori, in gran parte emigranti italiani. L'incidente è il terzo per numero di vittime tra gli italiani all'estero dopo i disastri di Monongah e di Dawson. Il sito Bois du Cazier, oramai dismesso, fa parte dei patrimoni storici dell'Unesco. Interviste a Urbano Ciacci, ex minatore; Maria Antonietta Gigliotti, guida sito Marcinelle; Sergio Aliboni, presidente AMCW; Daniela Aiuto, europarlamentare, membro del gruppo EFDD;  Michele Russo, amministratore del Bois du Cazier. A cura di Massimo Giuliano, Fabio Moretta e Pino Di Felice.
09 giugno 2016



@RIPRODUZIONE VIETATA

Condividi l'Articolo

Articoli correlati