Pretoro (Chieti) - "Il Parlamento appartiene ai nostri partigiani, è grazie a loro se ce l'abbiamo libero": questo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, a Passolanciano, nel comune di Pretoro (Ch), durante la cerimonia di commemorazione dei 60 anni dalla tragedia di Marcinelle, in Belgio, che l'8 agosto del 1956, costò la vita a 262 minatori, di cui 136 italiani e 60 abruzzesi, per la maggior parte di paesi aggrappati alla Majella. La Boldrini ha ricordato "l'epopea della Brigata Maiella. Si unì insieme agli altri partigiani e liberò il centro Italia dal nazifascismo. Da qui, dalle montagne abruzzesi, partirono in tanti per andare a combattere su altre montagne". La presidente ha fatto il paragone tra l'emigrazione di ieri - degli italiani - e quella di oggi: "Le persone che lasciano la loro terra, le loro case, la loro famiglia, la propria identità sono costrette a farlo. I migranti, i rifugiati sono costretti ad andare via perché nessuno può vivere sotto i bombardamenti, nessuno può vivere con la minaccia dei tagliagole dell'Isis". 05 agosto 2016 


@RIPRODUZIONE VIETATA

Condividi l'Articolo

Articoli correlati