Torino di Sangro. Estirpati sulla spiaggia i rari papaveri gialli. Parte l'esposto
GUARDA LE FOTO

Estirpati, sulla spiaggia di Torino di Sangro (Ch), in località Le Morge, piante del raro papavero delle spiagge, una perenne tipica delle zone rivierasche ciottolose.

 La scoperta è stata fatta dai volontari della Stazione ornitologica abruzzese impegnati nel monitoraggio del fratino. "Mentre effettuavamo controlli - viene spiegato dai rappresentanti dell'associaione - ci siamo trovati davanti a uno spettacolo desolante: molte piante perenne tipica delle spiagge ciottolose erano state sradicate da poco e lasciate a marcire a terra. Tra l'altro erano in piena fioritura. Fortunatamente altri magnifici esemplari erano ancora vivi punteggiando di colore il posto".

In Abruzzo - si ricorda - sono pochissimi i luoghi dove questa pianta sopravvive: Scerne di Pineto, alcuni punti a Torino di Sangro, Ortona, Vasto.

La vistosa fioritura di questa pianta, che avviene proprio ora tra fine maggio e inizio giugno, la rende inconfondibile, con un giallo accesso e fiori molto grandi e scenografici.

"Non sappiamo - viene fatto ancora presente - chi abbia perpetrato questo scempio che colpisce la biodiversità della Costa dei Trabocchi. Un patrimonio naturalistico che deve essere salvaguardato e che invece viene sempre più spesso maltrattato o peggio distrutto, nonostante la Legge regionale 45/1979 e le norme sui beni culturali tutelino la vegetazione costiera come parte integrante di un paesaggio unico".

La Stazione ornitologica abruzzese ha presentato immediatamente un esposto a Capitaneria di Porto e carabinieri forestali. 31 mag. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2281

Condividi l'Articolo