Al grido di "Siamo tutti ambientalisti" e "Ci avete rotto i polmoni" e con in testa lo slogan "We havent't a planet b" circa 2.500 di studenti, di ogni età, questa mattina, sono scesi in piazza a Lanciano (Ch), nel primo strike organizzato in città dal movimento "Fridays for future". 

"Migliaia di ragazzi, organizzati nel movimento indipendente "Fridays for future", hanno riempito le piazze di città e paesi d'Abruzzo, per far sentire la propria voce contro il cambiamento climatico”, dichiara Filomena Ricci, delegato Wwf Abruzzo. "I cambiamenti globali passano attraverso movimenti diffusi tra la gente perché richiedono, da un lato, una modifica delle nostre abitudini rispetto al tema della sostenibilità, dall’altro, scelte politiche e modalità di produzione che abbiano come obiettivo la riduzione dell’impatto sul pianeta e non il solo aumento del profitto per una piccola parte dell’umanità".

Il Wwf Abruzzo ringrazia i tanti giovani che hanno animato le piazze e rilancia affinché questa mobilitazione si protragga nel tempo "fino a quando non si inizieranno a fare quei cambiamenti concreti che non sono più rinviabili".

@RIPRODUZIONE VIETATA

Immagini video di Cristiana Di Matteo

totale visualizzazioni: 1367

Condividi l'Articolo