Scempio dune Ortona: la Procura ordina il ripristino dei luoghi

La procura della Repubblica di Chieti ha disposto la rimozione del cosiddetto “salottino”, realizzato da ignoti sbancando una parte del parco delle Dune a Ortona (Ch).

Dopo l'esposto della Stazione Ornitologica Abruzzese, Comune, Capitaneria di Porto, polizia locale e Istituto abruzzese per le Aree protette hanno eseguito un sopralluogo nel corso del quale sono state accertate le criticità segnalate. Sul caso la Capitaneria ha informato la magistratura, che ha ordinato l’immediata rimozione dei manufatti evitando quindi il sequestro del sito, che avrebbe allungato i tempi del ripristino.

Sembra invece non risolversi la questione della salvaguardia dei nidi di fratino, situati nello stesso tratto di litorale. Finora a Ortona sono stati rinvenuti e segnalati agli enti preposti otto nidi, di cui sette trovati dagli ornitologi della  Soa e uno dal Wwf. "Le nostre precedenti rimostranze sulla tardività e sugli errori delle azioni di tutela non paiono aver sortito effetto – precisa Massimo Pellegrini, presidente dell’associazione ambientalista Soa – visto che lo scorso 5 maggio abbiamo trovato e segnalato ben tre nidi, ma nessuno di essi è stato delimitato, nonostante siano posti in aree a fortissimo rischio calpestio e disturbo". 13 mag. 2022

VITO SBROCCHI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 947

Condividi l'Articolo