Teramo. Gravissime le condizioni del pm Auriemma, volato ieri da un ponte

E' in gravissime condizioni, per i traumi e le fratture riportati,  il sostituto procuratore  di Teramo, Bruno Auriemma. Il magistrato è trovato  ieri mattina, intorno alle 7.30, in via Maestri del Lavoro a Teramo,  dopo essere precipitato  da un ponte. Subito sono stati allertati i soccorsi. Sul posto è subito intervenuto il personale del 118 che lo ha portato, in ambulanza, all'ospedale Mazzini di Teramo, dove è stato sottoposto a un lungo e delicato intervento chirurgico. Sul posto polizia e carabinieri per cercare di ricostruire l'accaduto.

Il pm è caduto giù dal ponte di San Francesco, alto circa 12 metri, come riferito da alcuni testimoni. Non si esclude alcuna ipotesi, né l'incidente, cioè un volo accidentale dal cavalcavia, né un tentativo di suicidio. E dunque cruciali saranno fondamentali le verifiche delle forze dell'ordine. Ha riportato una lesione importante alla colonna vertebrale, per cui è stato operato. In ospedale sono subito arrivati i vertici della Asl, il direttore generale Roberto Fagnano e quello amministrativo Maurizio Di Giosia. Senza contare  il via vai di personale della Procura e del tribunale, dei vertici dei carabinieri e della questura. Tutti pronti a portare vicinanza ai familiari che, sul caso, hanno chiesto la massima riservatezza almeno finché non si capirà, realmente, cosa sia successo. Auriemma è molto conosciuto per essersi occupato di casi difficili. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1485

Condividi l'Articolo