Pescara. Grave donna ustionata in incendio abitazione, morto uno dei suoi cani

Era esanime sul letto quando sono entrati per soccorrerla. Versa in gravi condizioni una donna di 54 anni, E.P., rimasta ustionata e intossicata questa mattina a Pescara nell'incendio della propria abitazione. Il rogo in una palazzina di via Nazionale Adriatica Sud, al secondo piano.

Le fiamme, per ragioni al vaglio della polizia, sono partite da una stanza adibita a studio e si sono propagate nelle varie camere, da quella da letto alla cucina ad un corridoio. L'inferno si è scatenato intorno alle 7.20.

La signora, che era sola, dato che il marito era uscito per lavoro, alle 7, è stata trovata, dai vigili del fuoco, priva di sensi e con bruciature sul 35 per cento del corpo. Nell'appartamento c'erano anche due cagnolini, uno dei quali è morto. L'altro è stato portato in una clinica veterinaria.

La malcapitata, stando al racconto dei vicini, sarebbe uscita per mettersi in salvo e poi rientrata, sfidando il fuoco, per prendere gli animali e portarli fuori, ma non ce l'ha fatta. E' stata soccorsa dagi operatori del 118 e portata all'ospedale di Pescara, per poi essere trasferita, in elicottero, nel centro grandi ustionati di Pisa per le cure del caso.

Due pensionati, che vivono nell'appartamento attiguo, sono stati messi sul balcone, in sicurezza, per evitare di farli passare lungo le scale piene di fumo. Indagini in corso.  27 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1356

Condividi l'Articolo