Coronavirus. Focolaio in centro anziani Altino: in 11 ricoverati. Un decesso a Roio del Sangro

Sono stati ricoverati in strutture sanitarie Covid di Casoli e Gissi 11 dei 45 anziani che nella casa di riposo "Villa Aurora" di Altino (Ch) hanno contratto il coronavirus. 

Nella struttura si è sviluppato un focolaio e l'infezione è dilagata. Sono 55 gli ospiti e la maggior parte ha contratto l'infezione. Poi ci sono anche quattro operatori positivi. "Ma temiamo - dice il sindaco Vincenzo Muratelli - che il numero dei contagi sia destinato ad aumentare. Sono stati effettuati nuovi tamponi. Questa mattina, insieme con il direttore del pta di Casoli Fioravante Di Giovanni, sono stato sul posto. E' operativa l'Usca (Unità speciale di continuità assistenziale) e la situazione è sotto controllo. Mi sono rivolto ad Asl e Protezione Civile per gestire l’emergenza. Il momento resta drammatico".

Problemi e casi in aumento un po' ovunque. A Fossacesia (Ch) il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, dopo che i positivi sono saliti a 21, ha disposto la chiusura di parchi e giardini pubblici. A Torino di Sangro i positivi sono saliti a 17. 

A Roio del Sangro c'è una vittima, un pensionato di 75 anni.  25 feb. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1474

Condividi l'Articolo