Come risparmiare sui consumi di casa

Luce, energia elettrica e gas, le principali utenze che è necessario mettere in conto tra le spese da scalare dallo stipendio ogni mese. A tutti sarà capitato almeno una volta di ricevere delle bollette con cifre molto alte, senza però riuscire a comprenderne il motivo: potrebbe trattarsi di un calo di tensione o di una fuga, tuttavia, nella maggior parte dei casi la causa è imputabile a un uso scorretto degli elettrodomestici e forse a una tariffa poco vantaggiosa per la propria situazione.

Vediamo insieme come è possibile risparmiare sulle utenze prendendo alcuni semplici accorgimenti.


Evitare gli sprechi

Partiamo con l’acqua: è buona norma lavarsi i denti chiudendo il rubinetto e aprendolo soltanto al momento del bisogno, ovvero durante risciacquo. Lo stesso discorso vale per la doccia, il cui flusso andrebbe bloccato mentre ci si insapona.

Per quanto riguarda l’elettricità invece, è importante non lasciare accesi il televisore e il computer quando non vengono utilizzati, così come i caricabatteria dei dispositivi elettronici, che andrebbero staccati sempre dalla presa.

Utilizzare i coperchi durante la cottura dei cibi, preferire la pentola a pressione al posto di una semplice per la preparazione di verdure bollite e stufati, che richiedono generalmente molte ore, può abbassare i consumi del gas da cucina.

Può sembrare banale ed esagerato, eppure tutti questi comportamenti a lungo andare si accumulano e possono incidere notevolmente sulla bolletta.

Infine, accendere i termosifoni durante l’inverno solo per poche ore al giorno a una gradazione elevata, non solo aumenta i consumi e fa andare sotto sforzo il dispositivo, ma talvolta non basta affatto a scaldare gli ambienti, poiché non raggiungono mai una temperatura gradevole.

Molti termoidraulici infatti, consigliano di tenere il riscaldamento attivo per più ore al giorno ma al minimo, in modo tale che la casa sia sempre abbastanza calda senza risultare eccessiva.

Gli elettrodomestici di classe A

Frigorifero, forno, lavatrice e lavastoviglie, sono gli elettrodomestici per eccellenza che ognuno di noi ha in casa. I modelli di nuova generazione sono caratterizzati da una classe energetica superiore ad A, ovvero in grado di consumare molto meno rispetto ai dispositivi più vecchi.
Scegliere dunque degli apparecchi nuovi e a risparmio energetico sarebbe la scelta migliore, tuttavia, poiché si tratta di una spesa non indifferente non è certo necessario acquistarli tutti insieme, a meno che non si è in procinto di trasferirsi.
Qualora abbiate già a casa degli elettrodomestici di classe inferiore, sarebbe opportuno utilizzarli sempre a pieno carico, oppure evitando di appesantire il motore, come per esempio del frigorifero, adoperando in maniera corretta i cassetti destinati a varie tipologie di cibo.

La scelta della caldaia

Anche per il 2021 è possibile usufruire di un incentivo per l’installazione di una caldaia a condensazione, che tra tutti i modelli è quella che garantisce un risparmio energetico maggiore.

Grazie all’ecobonus potrete detrarre fino al 50% della spesa, inoltre, acquistando un sistema di termoregolazione di nuova generazione è possibile risparmiare fino al 65%.

In questo articolo potrete trovare alcuni dei migliori termostati presenti sul mercato online: alcuni vanno installati a muro, altri invece si possono posizionare su un mobile e spostarli all’occorrenza, per avere sempre sotto controllo i consumi della caldaia.

Il cronotermostato intelligente si può visualizzare anche fuori casa tramite applicazione su smartphone, accendendo i termosifoni prima del vostro rientro per trovare un ambiente più caldo e accogliente dopo una lunga giornata di lavoro.

Gli infissi

D’inverno, durante l’uso degli impianti di riscaldamento, sia elettrici sia a gas, è buona norma tenere i balconi chiusi, affinché il calore non si disperda all’esterno rendendo inutile il lavoro dei termosifoni.
Allo stesso modo in estate, mentre i condizionatori sono accesi è importante non lasciare aperte le finestre, per evitare che gli split vadano sotto sforzo consumando eccessiva energia.
L’ideale inoltre, sarebbe installare dei buoni infissi ad alta efficienza energetica, ovvero composti da materiali resistenti che non lasciano passare spifferi, e in grado di creare isolamento termico.

Autolettura e bolletta elettronica

Un buon modo per risparmiare è leggere personalmente i contatori: a cadenza mensile, bimestrale o quadrimestrale infatti, è necessario comunicare al proprio fornitore i numeri presenti sui vari dispositivi di luce, gas e acqua, generalmente installati al piano terra del palazzo oppure nei locali adibiti ai garage.

Effettuare l’autolettura può evitare di pagare un sovrapprezzo, poiché molto spesso viene fornito all’azienda un numero non veritiero, ma maggiorato.

Inoltre, la maggior parte dei distributori di energia dà la possibilità di fare tutto tramite applicazione, inviando le foto direttamente con lo smartphone e caricandole sulla propria pagina personale.

Anche le bollette si possono ricevere in via telematica tramite mail, evitando così non solo file alle poste per il pagamento, che si può effettuare online, ma scalando anche il costo della raccomandata cartacea.

Lampadine a risparmio energetico

Sapete che una alogena da 50 W si può sostituire tranquillamente con una a LED da soli 5 W ottenendo la stessa intensità di luce? Inoltre, la durata di vita di quest’ultima è maggiore rispetto a quella tradizionale, e può garantirvi un enorme consumo in bolletta.

Le lampadine a risparmio energetico possono essere calde, fredde e neutre, e si possono utilizzare in qualsiasi stanza e per moltissimi modelli di lampadari, faretti e abat jour. 12 mag. '21

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 635

Condividi l'Articolo