Costa dei Trabocchi. I sindaci alla Provincia: 'La Via Verde cancella i parcheggi. Trovare soluzioni per l'estate'

Permettere la sosta delle auto nelle zone non interessate dalla pista ciclopedonale lungo la Costa dei Trabocchi; individuare spazi per la realizzazione di parcheggi; indire bandi per la concessione delle aree pubbliche; fissare un incontro tra i Comuni interessati, la Provincia, la Regione, l'Anas e le Ferrovie di Stato per fare il punto sui finanziamenti per l’acquisizione delle ex stazioni e dei caselli situati lungo il tracciato ferroviario dismesso prima che scada il contratto di concessione d’uso.

Sono le richieste contenute in un documento redatto dai sindaci Enrico Di Giuseppantonio (Fossacesia), Gianni Di Rito (Rocca San Giovanni)  e Nino Di Fonso, (Torino di Sangro) a conclusione di un incontro tenuto in Comune a Fossacesia in vista dell'imminente stagione balneare. Presenti anche l’architetto Francesco Faraone, direttore dei lavori sulla via Verde, e il presidente delle Autolinee Di Fonzo, Alfonso Di Fonzo. Alla riunione erano stati invitati anche  il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, che non si è presentato, e gli operatori di settore.

"La nostra preoccupazione, anche alla luce delle esigenze che ci sono state espresse dai ristoratori, dai gestori delle attività balneari e da tutti gli operatori di settore le cui attività sono ubicate nell’area prospiciente i parcheggi, - speigano i sindaci - è quella di mettere nella condizione i turisti e i villeggianti di poter raggiungere locali, trabocchi, stabilimenti balneari e spiagge libere nel miglior modo possibile". 

"A giorni - viene aggiunto - parte del percorso ciclopedonale sarà asfaltato ed entro l’8 agosto i lavori dovranno essere riconsegnati. Pertanto le aree prima adibite a parcheggi non potranno più avere tale destinazione e quindi le attività ivi presenti non potranno essere raggiunte agevolmente e questo potrebbe provocare contraccolpi economici. Più volte abbiamo chiesto incontri con la Provincia, che ripetiamo è proprietaria delle aree dove si sta realizzando la via Verde, ma le nostre attese sono state deluse". Le situazioni più difficili, secondo i primi cittadini, si prospettano "sul tratto di litorale fra Rocca San Giovanni e la zona nord della spiaggia di Fossacesia Marina, dove tra l’altro sono concentrati il maggior numero di locali pubblici. Ci rendiamo conto che la Provincia, dopo la riforma Del Rio, non ha fondi, ma quel che ci preme maggiormente è fare squadra per poter individuare insieme le alternative". 

"Le aree dell'ex tracciato ferroviario di proprietà della Provincia saranno dotate di parcheggi, in quanto sono stati già previsti nell'ambito della più ampia progettazione della Via Verde": questa la rassicurazione che arriva da Pupillo. Ci saranno aree di sosta per l'estate - è la rassicurazione - , non dove però c'è il cantiere. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 776

Condividi l'Articolo