Redazione 03-05-2020 8475

Coronavirus. Sevel. Lavoratore rimandato a casa con 38 di febbre: scattano tamponi e polemiche

Non è stato fatto entrare in fabbrica, in Sevel ad Atessa (Ch), dopo che è stato accertato che aveva 38 di temperatura e, quindi, che era febbricitante. E' stato bloccato ai cancelli e mandato via.  Procedura prevista nell'intesa siglata, il 9 aprile, in vista della ripartenza, tra Fca e sindacati. La temperatura corporea viene rilevata, all'ingresso, da un termoscanner, e se, ...