Lanciano. Ecco la Tma, terapia multisistemica in acqua per bimbi con autismo
GUARDA LE FOTO

Piccoli traguardi per  i bimbi con problemi di disabilità, grazie alla Terapia multisistemica in acqua - Metodo Caputo/Ippolito.  Venti bambini della Blusport di Lanciano (Ch l'hanno provata, in piscina, nei giorni scorsi. 

Una giornata di confronto e crescita anche per gli operatori, ossia Fabio Falcone di Castel Frentano (Ch) e Gianluca Camaioni, di Ortona (Ch), che coordinati dalla supervisione della psicologa  Giorgia Migliorelli (vedi foto) di Napoli hanno preso consapevolezza "che – affermano -impegnandosi, divertendosi e mettendosi in gioco, tutto può cambiare”.

Ma che cos’è la Tma, frutto del  lavoro di Giovanni Caputo e Giovanni Ippolito? "Essa nasce con lo specifico obiettivo di sviluppare una metodologia d’intervento globale (multisitemica) che tenga conto degli aspetti relazionali, emotivi, comportamentali e d’integrazione sociale dei bimbi con autismo - dice la pscicologa Giorgia Migliorelli-. Il programma - continua - è inserito all’interno del contesto familiare e realizzato in ambiente naturale, la piscina pubblica, che offre un’opportunità unica di interazione e partecipazione sociale. È rivolta a piccoli con disturbo dello spettro autistico e disturbi generalizzati dello sviluppo; a coloro che hanno un ritardo mentale e ritardo psicomotorio, disturbi iperansioso dell’infanzia,  dell’attenzione e dell’iperattività, reattivo dell’attaccamento, fobia specifica dell’acqua, fobia sociale, disturbo della condotta, oppositivo provocatorio, psicosi, sindrome di Down, disturbi motori, disintegrativo dell’infanzia,  della relazione e della comunicazione".

"L'efficacia della Tma - viene aggiunto - è stata dimostrata attraverso una ricerca pubblicata sul Journal of Autism and Developmental Disorders, una delle più prestigiose riviste scientifiche internazionali per l’autismo".  La Tma è una metodologia d’intervento multisistemico frutto di un lavoro ultraventennale in acqua, ed è  stato dimostrato che un programma d’intervento di 10 mesi  è in grado di produrre miglioramenti significativi nell’adattamento funzionale, nella espressione delle emozioni, nella capacità di adattamento ai cambiamenti e a livello di attività generale. 

LInda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3040

Condividi l'Articolo