Lanciano Calcio. Fuga di un altro giocatore e l'intervento dei tifosi

La tifoseria organizzata del Lanciano si è fatta sentire, in merito alle recenti notizie che stanno interessando il Lanciano Calcio 1920, e lo ha fatto attraverso un comunicato in cui senza mezzi termini, "invita coloro che sul nostro conto parlano a sproposito a tapparsi la bocca", ed ancora rimarcano... "la voce della Curva Sud "Ezio Angelucci", passa solo ed esclusivamente attraverso i propri comunicati, i propri striscioni o le azioni direttamente intraprese".

Una presa di posizione forte. Tornando alle vicende della telenovela societaria... Oramai si è perso il conto di quanti calciatori affidano parole di commiato per salutare la tifoseria: oggi è stato il turno di Alessandro Natale. Il centrocampista classe 2000, nel suo messaggio , precisa che la sua scelta è dovuta "alla mancanza di trasparenza e serietà nella situazione che si è venuta a creare nei rapporti tra società e giocatori, staff e tifosi", e conclude "al momento la gestione del Lanciano Calcio 1920 non rappresenta, per me, un ambiente genuino e professionale nel quale mi piacerebbe lavorare per dare il 110%".

La società, dal suo canto, in un comunicato esprime il proprio rammarico per aver appreso la notizia dai giornali e non dal diretto interessato, e ribadisce che lo stesso è tesserato a tutt'oggi con il Lanciano. Sempre nello stesso comunicato, si dice che il Consiglio direttivo ha respinto le dimissioni del vicepresidente Claudio Alluni e che resta al suo posto. Contestualmente, si annuncia, il tesseramento di Francesco Marra, centrocampista classe 1999, cresciuto nelle Giovanili del Lecce e della Virtus Lanciano.

A questo punto restiamo in attesa dell'incontro tra la dirigenza e l'assessore allo sport Davide Caporale, previsto per mercoledì 13 gennaio.  11 genn. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 539

Condividi l'Articolo