GUARDA LE FOTO
"Una festa di sport, di gioia e di vita": così l'assessore allo Sport, e vice sindaco di Lanciano, Giacinto Verna, racconta la 39esima edizione della Stralanciano, che questa mattina ha richiamato nel centro città circa 750 appassionati di podismo. La kermesse, organizzata dall'associazione "We run Lanciano", di cui Verna fa tra l'altro parte, ha previsto una gara competitiva di 10 chilometri; una camminata non competitiva di 5 chilometri e percorsi più brevi per ragazzi e per bimbi a cura della Nuova Atletica Lanciano. Alle 10 il via da piazza Plebiscito: gli atleti, quelli della gara competitiva, sono stati 422 e hanno percorso, per due giri, il tracciato comprendente corso Trento e Trieste, corso Bandiera, via Del Mare, proseguendo per il quartiere di Olmo di Riccio, via Panoramica, via per Frisa e Pozzo Bagnaro, per poi risalire dal mercato coperto a piazza Plebiscito. A tagliare per primo il traguardo è stato Tommaso Giovannangelo, del gruppo sportivo "La sorgente", dopo 33 minuti e 49 secondi di corsa, per una media di 03.23 a chilometro; a seguire Antonio Bucci di "Tocco runner" con un tempo di  34.51 minuti, per un media di 03.29 a chilometro; terzo posto per Alessio Bisogno di "Passologico" con 34.55 minuti, pari a 03.29 a chilometro. 

Gli altri classificati: al quarto posto Lorenzo Dell'Orefice di "Francavilla jogging"; quinto Doriano Bussolotto, di "Atletica Potenza Picena"; sesto Marco Mancini di "Fantini vini"; settimo Massimo Lizza di "La sorgente"; ottavo Michele Perta di "Daunia running"; nono Paride Trulli di "Francavilla jogging" e decimo Giuseppe Paione di "Mistercamp". Prima delle donne Sara Di Prinzio dell'"Atletica Rapino"; seconda Felicetta Troilo di "Tribù frentana"; terza Gloria Cicconetti di "Runners Chieti"; quarta Loretta Cianflocca di "Podisti frentani"; quinta Lidia Scennadi "Runners Chieti"; sesta Michela Mancini de "Il crampo"; settima Linda Caserio di "Podistica Avis Campobasso" ed ottava  Paola Zulli di "Podisti frentani". Ai primi classificati sono stati dati magliette e scaldacollo professionali e pacchi di alimenti e salumi. "Alla passeggiata - evidenzia Verna - hanno preso parte in oltre 200; mentre i ragazzi che hanno voluto cimentarsi nelle gare sono stati circa 100. Gli atleti sono arrivati da tutto Abruzzo e anche da fuori regione".
Alla fine  i partecipanti sono stati accolti con pane, olio, pomodoro, pizza, dolci e frutta, per ‘ristorarsi’ delle fatiche. 
07 ottobre 2018

GUARDA LE CLASSIFICHE. Con fondo giallo sono indicati i vincitori del trofeo per gli avvocati mentre con il fondo verde sono indicati i vincitori del trofeo per dottori commercialisti

Nelle foto, di Franco Andreola, due momenti della Stralanciano
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 3007

Condividi l'Articolo

Articoli correlati