La Nazionale di ciclismo paralimpico dal 19 al 26 febbraio in ritiro a San Salvo

“Siamo felici e onorati di ospitare a San Salvo il ritiro della Nazione italiana di ciclismo paralimpico che per sette giorni soggiornerà nella nostra città. Sarà l’occasione per apprezzare atleti che sopperiscono a una disabilità con la forza della volontà. Un esempio per tutti”.

A dirlo il sindaco Tiziana Magnacca nel corso della presentazione del ritiro della Nazionale di ciclismo paralimpico che si terrà a San Salvo dal 19 al 26 febbraio prossimi, con il commissario tecnico Rino De Candido e con l'organizzazione tecnica della Addesi Cycling. 

All’incontro erano presenti il collaboratore tecnico della Federazione ciclistica italiana della Nazionale, Pierpaolo Addesi; il presidente del Velo Club San Salvo, Tonino Maggitti; gli assessori comunali Tonino Marcello (Sport); Maria Travaglini (Scuola) e Tony Faga (Ambiente) e la responsabile comunale del settore Sport e attività produttive, Marianna Pelliccia. "

"Crediamo molto a questa presenza perché è un momento speciale per richiamare l’attenzione di tutti sulle priorità che dobbiamo avere nelle nostre giornate – ha dichiarato il sindaco – e gli atleti paralimpici ci fanno rimettere i piedi a terra". Oltre 30 gli atleti che saranno accolti a San Salvo.

"Vedere in televisione le Olimpiadi, i giochi paralimpici di Atene del 2004 – ha confessato il plurimedagliato Addesi, che ha partecipato a  ben quattro Olimpiadi, tra cui anche l'ultima – mi ha dato la forza di uscire da casa, dove mi ero rinchiuso, e di iniziare a correre in bicicletta. Poi sapete tutti come è andata". 14 feb. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 797

Condividi l'Articolo