Sport. Chi vincerà il campionato di serie A 2021-2022?

Concluso il campionato europeo con la bella e inaspettata vittoria degli Azzurri di Roberto Mancini, non si fa in tempo a riporre bandiere e stendardi che subito si torna a parlare di calcio, grazie alla pubblicazione del calendario per la prossima stagione di serie A 2021-2022. Ci sono grandi aspettative per questo campionato, dove molto probabilmente si tornerà a rivedere un pubblico sugli spalti, come abbiamo potuto vedere durante gli Europei itineranti svolti tra il mese di giugno e quello di luglio appena conclusi. C’è attesa per quello che sarà il primo campionato con gironi asimmetrici: in pratica l’ordine delle partite non sarà più lo stesso tra girone d’andata e girone di ritorno. Una novità assoluta, quindi in tipico stile Premier League, che esperti e appassionati avevano già chiesto da qualche anno a questa parte.

Questa volta però la Lega calcio ha deciso di proporre questa iniziativa di cambiamento e di necessario rinnovamento, al fine di ottenere un livello di spettacolarità differente, se possibile più equo, certamente equilibrato, rispetto a ciò che abbiamo visto durante le stagioni passate. Addentrandoci in questo discorso, scopriamo quindi che la sequenza delle gare che ogni squadra effettua avrà un cambio tra il girone d’andata e quello di ritorno. La composizione delle partite di fatto non è più speculare. Sembra tutto molto semplice e casuale, ma in effetti le cose stanno diversamente visto che una partita non avrà il ritorno prima che siano stati disputati almeno altri otto incontri. I derby fanno eccezione e non possono essere disputati né alla prima né all’ultima giornata di campionato. Durante i turni infrasettimanali non ci saranno big match tra le cosiddette sette sorelle, né tantomeno sono contemplati i vari derby per le stracittadine. Un calendario che va a rendere speciale anche il discorso legato a quote, pronostici e statistiche relativo a 123scommesse sito di riferimento del momento per quel che concerne il betting online in Italia.

Se due squadre stanno affrontando un incontro valido per le coppe europee, non si potranno incrociare in campionato. Anche squadre corregionali come Empoli e Fiorentina e Napoli e Salernitana dovranno alternarsi negli incontri in casa. Infine gli incontri disputati alla prima e all’ultima giornata, non si possono ripetere durante il campionato successivo. Tutto questo per mostrare come la compilazione di un calendario di serie A debba tenere conto di tante variabili e regole ormai codificate. Un calendario che parte in modo sobrio senza grandi scossoni tra la prima e la seconda giornata, con big match come Roma-Fiorentina e Verona-Inter, Milan-Cagliari o Genoa-Napoli, ma che subito potrà infiammarsi già a partire dalla terza giornata di campionato. Il terzo turno vedrà infatti gare come Sampdoria-Inter, Atalanta-Fiorentina, ma soprattutto Milan-Lazio, sfida da Champions e ancora di più un classico di sempre e ancora di più degli ultimi anni come Napoli-Juventus. Certo, al momento gli occhi saranno puntati principalmente sulle milanesi e sull’Atalanta, che durante la passata stagione hanno espresso un grande calcio, con risultati molto buoni, tra serie A e Champions League.

Quest’anno però le gerarchie e le dinamiche potrebbero nuovamente essere sovvertite. Lazio, Roma e Napoli si sono rinforzate, così come la Juventus e il Milan, mentre l’Inter dovrà cercare di riconfermarsi nonostante un paio di defezioni tra organico e guida tecnica. L’Inter infatti è chiamata a dimostrare come anche senza Antonio Conte sarà capace di disputare un campionato da assoluta protagonista. C’è molta attesa anche per vedere come Sarri saprà modellare la sua Lazio, mentre il ritorno di Allegri da parte di tifosi e addetti ai lavori è stato già salutato con grande apprezzamento, visto il livello del tecnico livornese e la sua eccelsa capacità di dare una mentalità vincente a tutte le squadre che ha diretto nella sua importante carriera di allenatore. Uno dei più vincenti degli ultimi vent’anni a livello italiano, senza ombra di dubbio.18 luglio '21

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 194

Condividi l'Articolo