Una festa dello sport ha chiuso allo “Sporting Club Costa dei Trabocchi” di Rocca San Giovanni, il “Summer training” dell'Azzurra Basket di Lanciano (Ch), presieduta da Ezio Grappasonno.

E' stata la prima scuola estiva del territorio, aperta a quanti hanno voluto approcciarsi a questa disciplina e a coloro che invece avevano l'obiettivo di migliorarsi, di perfezionare i propri fondamentali, attraverso un programma individuale mirato, sia tecnicamente che fisicamente. Allenatori, preparatori e istruttori nazionali, quanti hanno quindi fatto della pallacanestro una ragione di vita, hanno spiegato e raccontato ai ragazzi la propria esperienza, sportiva e non solo. A fare lezione anche cestisti che si sono formati nell'Azzurra Basket e che oggi sono protagonisti, a livello nazionale, di questa disciplina. Da loro storie, emozioni e progetti nel mondo della palla a spicchi. Il primo appuntamento è stato con Fabrizio Piccone, che ha appena firmato per la A2.

Il secondo con Riccardo Murri, in Serie B nazionale; a seguire Giulia Sorrentino, ora in A1 con la maglia dell'emiliana Vigarano. Tutti e tre sono “nati” nell'Azzurra e hanno poi spiccato... il volo. E' stata quindi la volta di Roberto Rullo, classe 1990, atleta frentano che gioca in A1; di Lorena Ziccardi, atleta della Nazionale paralimpica che collabora da mesi con l'Azzurra; di Anna Maria Di Rocco, passata dall'Azzurra alla A2 e che ha indossato anche la maglia della Nazionale; di Manuel Di Matteo, anch'egli partito dall'Azzurra e che ha militato in vari campionati, dalla B all'attuale C Gold, con anche una convocazione in A1. Ospiti, poi, Luigi Carlini, noto istruttore della zona frentana che ha fatto un excursus storico del basket a Lanciano, partendo dalle radici; Emanuele Di Campli e Matteo Mastrangelo che hanno spiegato il ruolo di “capitano”. “Passione, duro lavoro. Condivisione, opportunità di crescita, costanza, il saper affrontare le difficoltà raddoppiando l'impegno, il non aver paura della fatica... Gli atleti che abbiamo invitato – dice Mauro Di Matteo, allenatore dell'Azzurra – hanno saputo trasmettere stimoli di crescita ai ragazzi, sia come giocatori che a livello umano, soffermandosi sulle proprie esperienze, regalando belle sensazioni, dispensando consigli, illustrando obiettivi e speranze... Insomma lezioni di sport ma anche di vita”.

Nel Gran galà conclusivo ringraziamento speciale, con i fiori, è andato, per il proprio impegno, alla dirigente Natacha Luciani. Questi i ragazzi invece che hanno ricevuto gli attestati: Luca Mastrangelo, Davide De Luca, Fabio Luciani, Leonardo Benedetti, Simone Di Ilio, Gasbarro Giuseppe, Pierluigi Francesco, Matteo Luciani, Alessandro Cocchini, Davide Sisti, Laerte Ucci, Federico Murri, Lorenzo Ghianni, Daniele Giancristofaro, Nicolò Montarelli, Ciampitti Giosuè, Matteo D'Ovidio, Niccolò Ciccotelli, Nicolò Arrizza, Giovanni Martelli, Matteo Policella, Massimo Sebastiano, Giuseppe D'Ovidio, Alessandro Trabaccone, Davide Barbati, Pierpaolo Tatò, Letizia Parente, Laura Parente, Alice Mattioli, Lucrezia D'Ovidio, Isabel Sigismondi, Ania Ferrante, Francesca Zilli, Roberta Zulli, , Christian Mattioli, Nicoló Frattura, Samuel Zinni, Lorenzo Rapino, Giacomo Bachiorri, Armando Vallereggio, Leonardo Nasuti, Brando Torosantucci, Mattia Ioannisci, Simone Di Carlo , Marco Policella.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 726

Condividi l'Articolo