Il Lanciano Calcio targato Max Pincione si svela
GUARDA LE FOTO

Ecco il nuovo Lanciano Calcio 1920 versione stelle e strisce.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione, in diretta streaming, dagli Stati Uniti, Max Pincione, e i vertici della Belgioco Group con l'avvocato Gleen Roberts e la signora Janet. Gli onori di casa sono stati fatti dal direttore generale Paolo Iapaolo e dal ds Gianfranco Multineddu. Presenti anche il sindaco di Lanciano Mario Pupillo; l'assessore allo sport Davide Caporale; il sindaco di Guardiagrele Donatello Di Prinzio; l'assessore allo Sport del Comune di Guardiagrele e il rappresentante Lega nazionale dilettanti della zona di Lanciano, Fabio Lombardi, che ha portato i saluti del presidente del Lnd regionale Concezio Memmo.

Presente anche una rappresentanza di tifosi rossoneri.

Il Lanciano Calcio 1920, attualmente, è in ritiro nel convento della Santissima Annunziata di Orsogna, fino al 13 agosto, mentre le sedute di allenamento si svolgono nel campo di Guardiagrele. Dopo la pausa per ferragosto, i rossoneri torneranno a riunirsi il 16 agosto, fino al 2 settembre.

Il sindaco di Guardiagrele, nel suo intervento ha sottolineato l'importanza della collaborazione con il Lanciano, perché compagine di riferimento per l'intero territorio, che ha permesso anche a tante piccole realtà del circondario di poter crescere.

Entusiasta il sindaco di Lanciano di questa rinascita. Dopo l'anno trascorso definito “estremamente difficile”, ha ricordato che lui è figlio di calciatore, e che il padre, ex terzino, indossava la maglia del Lanciano nel 1956, quando i frentani vinsero il campionato di Promozione ed approdarono in quarta serie, questo a sottolineare la passione per questo sport da parte sua. Negli anni a seguire, ricordiamo che divenne anche allenatore del Lanciano, ndr.

La gestione del Lanciano nella scorsa stagione, ha sottolineato Pupillo è stata devastante: ha lasciato solo “strascichi, polemiche debiti”, parole ruvide, ma che fanno apprezzare l'avvento della nuova proprietà. L'aspettativa è quella di avere una società seria, che dia e sia anche lo specchio della città. Non si deve vincere per forza, ma bisogna uscire dal campo con onore, trasparenza, lealtà, morale e professionale. Queste le richieste ai giocatori e allo staff tecnico.

Parole di elogio per la nuova proprietà anche dall'assessore Caporale, che nel proprio intervento è risalito cronologicamente ai primi incontri avuti in streaming con l'attuale dirigenza. “Quello che avete detto, lo avete fatto. Lanciano vi chiede trasparenza, e serietà, l'importante è essere concreti, dire quello che si vuole fare ai cittadini e ai tifosi, perché non meritano di essere trattati come nell'ultimo anno".

I progetti della società sono ambiziosi e si punta, senza mezzi termini, alla vittoria del campionato, se poi verrà o meno staremo a vedere ma non ci si nasconde sicuramente dietro un dito.

E' vero che ci potranno essere delle difficoltà, dice il neo mister del Lanciano Gagliarducci, ma queste ci saranno anche per le altre formazioni che andremo ad incontrare. I prossimi passi sono rivolti verso lo stadio Guido Biondi, che dovrà rifarsi “il trucco” per poter ospitare le gare interne.

Tanti i ringraziamenti verso coloro che nelle scorse settimane hanno dato il proprio contributo alla partenza del nuovo progetto Lanciano.

La rosa dei giocatori attualmente è composta da 22 atleti, anche se il ds, Multineddu dice che sono attesi altri due o tre elementi. Questi i nomi: portieri, Iacopo Maltempi e Daniel Allaj, difensori, Giulio Daleno, Stefano Scipioni, Fabio Tommaselli, Francesco Labonia, Mattia Mingolla, Davide Bodo. Centrocampisti, Nicolò Corticchia, Lorenzo Barbone, Alessio Hyseni, stefano Fasoli, Francesco Giorgio Bellitta, Nicolas Surugiu, Matteo Ferrentino, Michele Priorielli. Attaccanti, Simone Rei, Selim Ajkic, Nicola Ciotola, Antonello Bertino, Matteo Mariano.

Lo staff tecnico è formato dal mister, Cristiano Gagliarducci; dal collaboratore tecnico Cristian Ragni; dal preparatore atletico Marco Di Marzio; dal preparatore dei portieri Luca Di Toro; dal massaggiatore Nicola Annecchini. 12 ago. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3816

Condividi l'Articolo