Calcio. Eccellenza: Lanciano e L'Aquila si dividono la posta in palio
GUARDA LE FOTO

Lanciano Calcio 1920 0

L'Aquila Calcio 1927   0

Lanciano. Elezaj, Labonia, Scipioni, Rei, Hyseni, Bocchio, Bertino, Ciotola, Mingolla, Tommaselli, Crudo. A disposizione, Seck, Mazzieri, Bodo, Mariano, Priorelli, Cardone, Fonseca. Allenatore, Stefano Bellè (vedi foto)

L'Aquila. Bozzi, Loviso, Bedin, Sparvoli, Scognamiglio, Tempestilli, Alfonsi, Pierreton, Pejic, Di Ruocco, Brunetti. A disposizione, Falzano, Ponzi, Di Francesco, Mantini, D'Ercole, Montorselli, Di Norcia, Carbonelli, Florindi. Allenatore, Giampaolo (Vedi foto)

Arbitro Liberato Maione di Ercolano; assistente 1, Matteo Di Berardino; assistente 2 Matteo D'Orazio entrambi di Teramo.

Si chiude a reti bianche l'atteso incontro tra i rossoneri ed i rossoblu. Un tempo per uno, con un Lanciano più incisivo per le azioni create hanno fatto da corollario alla partita di oggi. La differenza è stata soprattutto negli uomini che siedono in panchina, e se il Lanciano ha intenzione di cercare la vittoria nel campionato è bene che la dirigenza metta mano al portafogli, trovando almeno un sostituto per ogni ruolo, ma non sostituti per fare numero, sono necessari calciatori di categoria. Ad esempio, alla corte di mister Giampaolo, in settimana, sono arrivati due calciatori Sparvoli e Loviso, entrambi schierati dal primo minuto, con curriculum di tutto rispetto. Il primo proveniente dallo Spoltore con all'attivo 16 gol, il secondo viene dalla serie D. Vedremo se in settimana ci sarà qualche annuncio da parte della società a stelle e strisce.

Tornano le tifoserie allo stadio Guido Biondi di Lanciano e si rianima, finalmente, anche la curva nord che ospita un piccolo ma sicuramente chiassoso gruppo di tifosi rossoblu (vedi foto). Arbitra Liberato Maione di Ercolano (vedi foto). Il Lanciano si schiera nella parte sinistra del terreno di gioco e parte forte. Siamo al 3° minuto, Elezaj rinvia il pallone che viene fatto preda da Rei, lunga discesa sulla fascia, tiro e deviazione in angolo. Sugli sviluppi c'è una doppia occasione, prima con Bocchio, che si vede ribattere il proprio tiro, poi la sfera termina fuori dallo specchio della porta.

21° Azione personale del capitano rossonero Scipioni. Prende palla all'altezza dell'area di rigore rossonera, e percorre tutta al fascia, si accentra verso l'area di rigore e passa la palla a Rei, gran tiro di sinistro e sfera deviata, con la punta delle dita, da parte dell'estremo difensore rossoblu, oltre la traversa.

30° Finalmente L'aquila compie il primo tiro verso la porta frentana, Lovito batte un calcio di punizione che viene bloccato in due tempi da Elezaj.

33° Ruocco ha una buona occasione, con palla che sfila a lato. 43° punizione di Bertino, sfera a lato di poco. Si chiude la prima frazione di gioco dopo un minuto di recupero.

Ripresa. Un doppio cambio, nei primi minuti, da parte di mister Giampaolo, annunciano il life motive del secondo tempo, con la formazione rossoblu in costante metà campo rossonera e frentani relegati ad azioni di rimessa.

59° Punizione battuta da Loviso, viene intercettata da Brunetti che con un secco colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. Nonostante il maggior possesso di palla per L'Aquila, le occasioni da rete languono.

76° Un disimpegno errato di Elezaj, dà occasione a Carbonetti di tirare verso la porta, la distanza è notevole, ma la palla finisce di pochissimo fuori, con mani nei capelli di molti giocatori rossoblu per la mancata ghiotta occasione.

80° Grandissimo intervento di Elezaj che con i piedi (vedi foto) devia il pallone a Di Ruocco in calcio d'angolo, dopo che quest'ultimo aveva percorso l'intero terreno di gioco in un veloce contropiede. Prima del triplice fischio finale dobbiamo registrare il cartellino rosso sventolato ad indirizzo di mister Bellè, reo di aver protestato troppo vivacemente nei confronti del direttore di gara.

48° Sussulto dei rossoneri con Rei, con la palla che si spegne a lato della porta.

Una bella gara, anche se con poche vere occasioni da rete, giocata alla pari da due formazioni che vogliono primeggiare nella classifica. Da un punto di vista più pratico, la giornata odierna del campionato ha favorito l'Avezzano che sconfiggendo la Torrese ha allungato in classifica. Da sottolineare anche la gara non disputata tra il Giulianova e e il Penne, a causa della positività al Covid di due giocatori giuliesi e conseguente quarantena per tutta la rosa della prima squadra: la gara è stata rinviata a data da destinarsi.

I risultati della 15 giornata

Alba Adriatica- Bacigalupo 0-2, Avezzano-Torrese 2-1, Casalbordino- Montesilvano 1-2, Giulianova-Penne ND, Lanciano-L'Aquila 0-0, Pontevomano- Capistrello 0-1, Renato Curi- Cupello 3-1, Sambuceto-Delfino Curi 1-0, Villa- Spoltore 2-0.

La nuova classifica: Avezzano 37, Giuglianova 32, Lanciano, L'Aquila 28, Torrese 27, Alba Adriatica 25, Capistrello 23, Virtus Cupello 22, Spoltore, Montesilvano 21, Delfino Curi, Bacigalupo, Sambuceto 20, Angolana 18, Pontevomano 15, Casalbordino 9, Penne 8, Villa 5. Giulianova e Penne una gara in meno. 05 dic 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1119

Condividi l'Articolo