Calcio. Il Lanciano affondato dal Casalbordino
GUARDA LE FOTO

Lanciano Calcio 0 Casalbordino 4

Lanciano Calcio 1920: Minerba, De Carlo, La Barba, Cappelli (31st Ruscitti), Di Nicola (36pt Selvallegra), Natale, Illiano (12st Di Pinto), Fasoli (15st Zela), Paravati, Lolli (1st Di Rocco), Incoronato
A disposizione: Rossetti, Nikola, Surugiu, Rossi
Allenatore Giancarlo Oddi

Casalbordino: Tano, Di Donato (26st Rossetti), Romano, Della Penna (22st Santarelli), Pifano, Fusaro, Mangiacasale (1st Di Filippo), Galliano, Testi (40st Trisi), Letto (33st Ciancaglini), De Vizia.
A disposizione: Celso, Frangione, Di Filippo, Donatelli, Iaboni
Allenatore Giuseppe Soria

Arbitro: Niko Pellegrino di Teramo

Gol: 6pt, 10pt, 25pt Letto (C), 1st Testi (C)

La matricola Casalbordino rifila un poker al Lanciano e porta a casa i primi tre punti della stagione. Bastano appena 10 minuti di gioco per vedere il Lanciano sotto di due gol, reti soprattutto evitabili, come sottolinea mister Oddi nel dopogara, ma questo nulla toglie alla vittoria della formazione di Soria che è stata netta e perentoria.

Un Casalbordino sceso in campo fin dal primo minuto con la voglia di vincere, che ha chiuso il Lanciano nella propria metà campo, concretizzando al massimo le occasioni avute. Al 25 è arrivato il terzo gol e... gara sostanzialmente chiusa. Se il Casale ha meritato la vittoria, c'è anche da evidenziare che aver avuto oggi una compagine in campo per la dirigenza del Lanciano è anche questa una vittoria. Erano in pochi, se non in pochissimi a credere che nel giro di due settimane, partendo dallo zero assoluto, (mancanza di allenatore, staff, giocatori), si sarebbe potuti arrivare a questo punto. La partita di oggi per tanti versi, la possiamo considerare la prima partitella della stagione, tantissimi i fuori quota in campo (ben 7 dal primo minuto) e solo un difensore di ruolo, ragazzi che si allenano da 3 giorni assieme e non ancora ricordano i nomi dei propri compagni di squadra. Insomma, ci sono tante attenuanti: per vedere i rossoneri si dovrà aspettare.

Clima surreale al Biondi con gara disputata a porte chiuse, la curva sud vuota, pochissimi gli ammessi in tribuna. Lanciano che esordisce con una maglia totalmente rossa; Casalbordino in verde con strisce giallo rosse. Il Lanciano parte con il piglio giusto, ma ben presto la formazione di Soria assume il comando del gioco. Su uno dei primi affondi, Letto (sesto minuto) è lesto ad infilare la palla di testa alle spalle di Minerba. Colpevole la difesa del Lanciano a lasciare indisturbato il calciatore casalese. Passano pochi minuti e al decimo sempre Letto raddoppia. Al 25° discesa di Mangiacasale sulla fascia destra, che mette in mezzo per l'accorrente Letto, nuovamente sfuggito al controllo della difesa rossonera, e tris personale. La quarta rete al primo minuto del secondo tempo, con Testi che fugge sulla fascia sinistra, sul filo del fuorigioco, punta la porta e batte il portiere del Lanciano. Durante la ripresa, il Lanciano, merito anche l'appagamento della formazione casalese, e il cambio di modulo passato da un 3-5-2 iniziale, ad un 3-4-3, fa vedere qualche bella giocata che avrebbe meritato sicuramente maggiore fortuna.
Archiviata la prima giornata del campionato, già si pensa a mercoledì, quando i rossoneri dovranno affrontare la Bacigalupo Vasto Marina, per la gara di coppa Italia.

Questi i risultati delle altre gare:
Avezzano – Bacigalupo Vasto Marina 2 -0, Chieti – Capistrello 0 – 1, Delfino Flacco – Nerostellati 1 – 1, L'Aquila – Pontevomano 1 – 0, Lanciano – Casalbordino 0 – 4, Nereto – Acqua & Sapone 0 – 1, Penne – Alba Adriatica 2 – 2, Renato Curi – Torrese 0 – 0, Sambuceto – Villa 1 – 0, Cupello – Spoltore 1 – 0.

La classifica:
Casalbordino, Avezzano, Acqua & Sapone, Capistrello, L'Aquila, Sambuceto, Virtus Cupello 3 punti, Alba Adriatica, Penne, Delfino Flacco Nerostellati, Renato Curi Angolana, Torrese 1 punto, Chieti, Nereto, Pontevomano, Spoltore, Villa, Bacigalupo, Lanciano 0 punti.

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1110

Condividi l'Articolo