Calcio. Eccellenza: il Lanciano alla quarta sconfitta consecutiva. Beffato al 92esimo a Vasto

Bacigalupo Vasto Marina 1 Lanciano Calcio 0

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

Lanciano: Elezey, Labonia, Nazari, Mazzieri, Tassone, Scipioni, De Mortas, Hyseni, Boccchio, Bertino, Crudo. A disposizione, Seck, Carella, Tommaselli, Cardone, Fragassi, Bodo, Mingolla, Periorelli, Rey. Allenatore Pablo Pedro Pasculli.

Bacigalupo Vasto Marina: Cuomo, Romano, Dimonte, Gagliano, Iarocci, Benedetti, De Vizia, Santone Filippo, Fieroni, Santone Davide, Letto. A disposizione, Stanisci, Galliè, Bolami, Squadrone, Vespasiano, Larivera, Borrelli, Turdò. Allenatore Giovanni Borrelli.

Arbitro il sig. Davide Sciubba di Pescara

Reti: Larivera (V) al 47° st.

Note, Fieroni (V) al 6 falliva un calcio di rigore.

Per il Lanciano poker di sconfitte consecutive e uscita con zero punti dallo stadio di Vasto. Così non ci siamo proprio, è inutile nascondersi dietro un dito o una ripresa via web. Mancanza di comunicazione con la tifoseria, (vedi la mancata possibilità di fare biglietto in quel del botteghino, ma solo in prevendita), oppure il ripiegamento annunciato in settimana, con la “voce passata” di puntare sulla prossima annata calcistica, per quanto riguarda ambizioni di promozione. Le colpe o presunte tali, degli allenatori precedenti non interessano, di fatto sappiamo che il Lanciano non ha mai avuto un coach, (e il temine anglofono non è a caso), degno di questo nome, durante l'annata in questione. L'avvicendamento di Gagliarducci, in primis, poi passato per l'autogestione con Daleno, poi per Bellè ed infine con Pasculli: situazioni semplicemente da dimenticare.

Sono stati annunciati innesti che dovrebbero arrivare in settimana, due attaccanti e un centrocampista, per essere precisi, ma ci si chiede a che pro, considerato che a giugno i calciatori dilettanti, saranno svincolati, e non è detto che il prossimo anno giochino a Lanciano. Una squadra mai scesa in campo, come dirà il direttore sportivo D'Orazio, nelle interviste dopo gara, certo che ci sarebbe da chiedersi il perché di un simile atteggiamento. 

Il primo tempo lo possiamo riassumere in due azioni, una per parte. Ad inizio gara un fallo di mano di un giocatore rossonero in area, decreta il calcio di rigore per la formazione di casa. Il penalty battuto da Fioroni, viene deviato in fallo laterale dall'estremo difensore rossonero e il risultato resta sullo 0 – 0. Dal canto suo il Lanciano al 19° prova con Bocchio la strada della rete, ma il tiro è impreciso e si risolve con un nulla di fatto.

Secondo tempo. Letto ci prova ad inizio ripresa, ma il tiro termina fuori. 62': il Lanciano con Hiseny, sfiora la rete con un colpo di testa. 75': è il Vasto Marina con Devizia che non inquadra lo specchio della porta. 80': Bodo del Lanciano non riesce ad incrociare e la palla deviata e smorzata finisce a lato. 82': Scipioni colpisce la palla di testa e per pochissimo non sigla la rete del vantaggio. 92': è il colpaccio della domenica con Larivera, da poco subentrato infila Elezay, che porta in vantaggio Vasto Marina; poi triplice fischio finale.

I risultati:

Delfino Curi – Pontevomano 0 – 1, Montesilvano – Spoltore 4 – 0, Alba Adriatica – Giulianova 0 – 0, Avezzano – Renato Curi Angolana 1 – 0, Bacigalupo Vasto Marina – Lanciano Calcio 1 – 0, Penne – Capistrello 2 – 1, Sambubeto – Casalbordino 0 – 0, Torrese – Villa 4 – 2, Cupello – l'Aquila 1 – 0.

La nuova classifica:

Avezzano 53, Giulianova 48, Torrese 42, L'Aquila 40, Lanciano 34, Alba Adriatica 33, Cupello, Montesilvano 31, Capistrello 29, Sambuceto, Spoltore, Renato Curi Angolana 27, Pontevomano, Delfino Curi, Bacigalupo Vasto Marina 26, Penne 21, Casalbordino 10, Villa 8.  06 feb. 2022

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1360

Condividi l'Articolo