Calcio. Eccellenza. Il Lanciano conquista il primo punto
GUARDA LE FOTO

Lanciano 1 Capistrello 1

Lanciano Calcio 1920: Rossetti, Longo (30st Barbarossa), De Santiis (17st Scutti), Fuschi, Cacciotti, Rinaldi (23st La Barba), Piccozzi, Imperatrice (17st Marra), Paravati (10st Barrow), di Benedetto, Lombardi. A disposizione Silveri, Cavallo, Fasoli, Surugiu. Allenatore Giuseppe Di Pasquale

Capistrello: Fanti, Rozzi, Lombardo (43st Fantozzi L.), Norcia, Fantaucci G., Silvestri (13st Antonini), Panecasio (23st Di Renzo), Digratio (7st Franchi), Cirelli, De Meis, Di Girolamo (13st De Rocis). A disposizione: Loto, Sallustri, Fulvi, Giordani. Allenatore Andrea Capodaqua

Arbitro: Marco Amatangelo di Sulmona

Gol 1st Di Benedetto (L), 32st De Rocis (Cap). Al 21pt Paravati (L) tirava alto un calcio di rigore.

Il Lanciano conquista il primo punto in questo mini campionato di Eccellenza. Si riaprono le tribune agli spettatori, che possono essere, al massimo il 25% della capienza massima, e comunque fino al un massimo di 1.000, ma i lancianesi, complice soprattutto la mancanza di pubblicità dell'evento, hanno disertato gli spalti dello stadio "Guido Biondi". Presente solo qualche abbonato, che ha fatto sentire, ed aggiungiamo noi, finalmente, un po' di tifo e di incitamento casalingo.

Una partita dai due volti: in campo le cenerentole del girone. Un primo tempo in cui, tranne i primi cinque minuti iniziali di marca rovetana, il Lanciano ha costruito maggiormente, con diverse occasioni e palle gol, purtroppo non finalizzate al meglio. Al terzo minuto la prima vera occasione per il Lanciano che con Imperatrice, cercava la via ella rete con un gran tiro in diagonale che non inquadrava lo specchio della porta. Al 9° era il turno di Paravati di cercare la porta difesa da Fanti, sempre con un nulla di fatto. Il Capistrello non è restato a guardare e al 14° ha sfiorato la rete con una bella azione di rimessa. 21° minuto: l'arbitro ha assegnato al Lanciano un rigore per un fallo di mano: sul dischetto il numero 9 Paravati che ha calciato con una piccola rincorsa: tiro centrale e altodi  quel tanto che basta per superare la traversa.

Il secondo tempo è cominciato con qualche minuto di ritardo, e tra le panchine un piccolo sipario. Non si riusciva a trovare un pallone che poco prima era stato consegnato ai rovetani per scaldarsi, pallone, che come in un gioco di prestigio è apparso misteriosamente in una valigia frigo, vicino alla panchina ospite. Sarà stata la palla refrigerata o no, fatto sta che il Lanciano ha gelatp il Capistrello. Di Benedetto ha scaricato un tiro da fuori area che si è insaccato per il vantaggio dei rossoneri.

Reazione del Capistrello e calo fisico dei rossoneri, fino al pareggio di Di Girolamo, che ha sfruttato una mischia in area rossonera ed una corta respinta di Rossetti.

Entrambe le formazioni avrebbero l'occasione nei minuti finali della gara, per passare in vantaggio. A 5 dal termine della contesa, un'azione del Capistrello è stata interrotta dalla ripartenza rossonera, il giocatore del Lanciano Marra, è stato messo giù in maniera molto rude, ma la palla è  rimasta in possesso dei rossoneri lanciati a rete. L'arbitro ha interrotto l'azione, e l'allenatore del Lanciano ha perso le staffe protestando con il direttore di gara che ha sventolato il cartellino rosso di fronte a Di Pasquale, giustificando il suo operato con: "Io ho sbagliato ma lei non può protestare così". Parapiglia anche in tribuna intervento delle forze dell'ordine per riportare la calma. La gara è ripresa con diversi minuti di ritardo, e nel recupero il Lanciano avrebbe la palla per chiudere l'incontro, ma il fiato corto e le tante gare giocate ogni tre giorni si sono fatti sentire. La partita è termina con il punteggio di 1 – 1.

Sugli altri campi, a L'Aquila era in programma il big match, con il Chieti. I teatini sono riusciti a spuntarla con Rodia, (ex rossonero), e si sono aggiudicati i tre punti portandosi a +8 e mettendo quasi in cassaforte la vittoria del campionato.

Delfino Flacco Porto e Avezzano hanno pareggiato 0-0

La classifica vede il Chieti a 25, L'Aquila 17, Avezzano 15, Renato Curi Angolana 11, Delfino Flacco Porto 8, Capistrello 6, Lanciano 1. 02 giu. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 887

Condividi l'Articolo