Calcio. Eccellenza, il Lanciano aggancia la zona playoff
GUARDA LE FOTO

Lanciano 4  Spoltore 1

Lanciano Calcio 1920: Elezaj, Priorielli, Mingolla, Crudo, Labonia, Scipioni, Rei, Hyseni, Bocchio, Bertino, Ciotola. A disposizione, Seck, Fasoli, Cardone, Mazzieri, Bodo, Fonseca, Mariano. Allenatore Stefano Bellè

Spoltore Calcio: Cipriani, Connestari, De Vincentiis, Zazas, Sichetti, Selvallegra, Colecchia, Petito, Sparvoli, Planamente. A disposizione, Pompei, Di Tanna, Di Renzo, Tiberi, Belli, Sborgia, Frosina, Chiacchiaretta, Colasante. Allenatore Alessandro Del Gallo.

Arbitro il sig. Paul Aka di Teramo, assistente 1 Nino Rucci, assistente 2 Mirko Monaco.

Il Lanciano liquida con un poker lo Spoltore ed aggancia, seppur in concomitanza con l'Alba Adriatica, il trenino playoff. Gara caparbia dei rossoneri che sotto di un uomo, dal 26° del primo tempo, per l'espulsione diretta di Bocchio vanno subito dopo in vantaggio e concedono poco o nulla agli avversari, portando a casa tre punti pesantissimi in chiave classifica.

Prima dell'inizio della gara, in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle Donne, indetta per il prossimo 25 novembre, viene letto il messaggio proposto dalla Lega nazionale dilettanti- Abruzzo per la sensibilizzazione a questo grave problema. Questo il testo.

Non è amore.../se ti prende a calci, ti tira pugni, e ti strappa i capelli/ se ti spinge e ti schiaffeggia/ se ti isola/ se ti umilia/ se danneggia le tue cose/ se ti controlla/ se ti ricatta/ se ti offende. 

Così il calcio abruzzese scende in campo a sostegno delle donne.

Pronti via al Guido Biondi, primi minuti di studio tra le due formazioni, poi è lo Spoltore a saggiare la difesa dei rossoneri, con una discesa sulla fascia e conseguente cross, non agganciato dal centravanti rossoblu.

14° un gran tiro di Crudo, da fuori area, la palla termina abbondantemente a lato della porta difesa da Cipriani.

24° calcio di punizione, da ottima posizione per lo Spoltore, il tiro viene prima ribattuto dalla barriera poi la nuova conclusione termina di poco a lato.

26° l'episodio che avrebbe potuto segnare la gara; l'arbitro sventola il cartellino rosso nei confronti di Bocchio, reo di aver colpito un avversario con una gomitata. L'accaduto, sprona i rossoneri dandogli quella marcia in più che consente a Simone Rei al 29° di portare in vantaggio i suoi. Il numero 7 rossonero, si invola sulla fascia destra del campo, trovando un'autostrada davanti a sé, il portiere dello Spoltore esce dai pali cercando di fermarlo in qualche modo ma Rei è lesto ad infilare la palla in rete. I rossoneri non mollano la pressione nei confronti degli avversari, e al 37° battono un calcio di punizione che Cipriani devia con la punta delle dita. Sul conseguente calcio d'angolo il Lanciano raddoppia. La rete porta la firma di Hyseni, che appostato in area piccola gira la palla in rete. Prima del duplice fischio dell'arbitro, c'è il tempo di vedere lo Spoltore che cerca con un colpo di testa in area di accorciare le distanze.

Seconda frazione, lo Spoltore entra con la ferma intenzione di rimettere in riga la gara, e al 47° non sfrutta al meglio un calcio di punizione che viene ribattuto dalla barriera rossonera.

48° il Lanciano mette a segno il terzo gol. Rei prende la palla sulla trequarti, punta la porta entra in area spiazza il portiere e la mette dentro. Tutto facile? Non proprio, ma questo ragazzo merita gli allori per le sua freddezza e lucidità nel concludere le azioni. Con tre reti di vantaggio è normale che i rossoneri arretrino concedendo metri agli avversari, che concretizzano la loro prestazione segnando il gol con Sparvoli, al 75° accorciando le distanze portandosi provvisoriamente sul 3-1. In pieno recupero arriva il poker rossonero, con uno splendido fraseggio tra Mariano e Hyseni, autore della marcatura.

Il Lanciano continua nella striscia positiva e risponde ai battistrada che viaggiano a suon di gol. La squadra sta dimostrando di essere ad altezza della categoria: siamo ad appena al primo quarto del campionato, e se la società ha intenzione di mantenere le promesse fatte, potrebbe cercare di rinforzare la compagine.

I risultati della 13° giornata. Alba Adriatica-Cupello 2-0, Avezzano-Penne 9-0, Casalbordino-L'Aquila 0-3, Giulianova-Capistrello 1-0, Delfino Curi-Bacigalupo 2-2, Lanciano-Spoltore 4-1, Potevomano- Villa 4-0, Renato Curi-Montesilvano 2-3, Sambuceto- Torrese 1-2

La classifica: Avezzano 31, Giulianova 29, L'Aquila 27, Torrese 26, Lanciano, Alba Adriatica 24, Cupello 22, Spoltore 20, Delfino Curi 19, Montesilvano 18, Capistrello, Bacigalupo 17, Sambuceto 14, Renato Curi Angolana, Pontevomano 12, Casalbordino 9, Penne 8, Villa 2. 21 nov 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1024

Condividi l'Articolo