Giro d'Italia 2022 con due tappe in Abruzzo: Blockhaus e Pescara

"Per il sesto anno consecutivo il Giro d'Italia tornerà in Abruzzo. Un connubio tra la bellezza della nostra regione e la fatica dei ciclisti che attraverseranno le quattro le province, consentendo di promuovere il territorio in tutto il mondo". L'annuncio è del presidente della Regione abruzzo, Marco Marsilio. 

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

"L'arrivo al Block Haus, dopo aver percorso le strade che attraversano i parchi nazionali d'Abruzzo e della Majella, - aggiunge - metterà in risalto le capacità dei migliori scalatori. Un percorso impegnativo ed affascinante che non ha nulla da invidiare alle prestigiose tappe alpine e che con l'occasione celebrerà i 100 anni del Parco nazionale d’Abruzzo".  La tappa, tutta di montagna, sarà Isernia-Blockhaus, di 187 km, con percorso all’insù fin dai primi chilometri da Isernia verso Rionero Sannitico. Si affianca soltanto lo storico Macerone per poi raggiungere il primo scollinamento a Roccaraso. Fino a Guardiagrele, che viene solo sfiorata, si percorre l’unico tratto abbastanza tranquillo e prevalentemente a scendere. Inizia quindi la doppia scalata al Blockhaus. Da Pretoro si raggiunge Passo Lanciano per poi scendere a Lettomanoppello e, dopo aver contornato la base della Majella, salire all’arrivo da Roccamorice come nel 2017, con il finale con pendenze in doppia cifra lungo l’ultima serie di tornanti.

"La tappa di Pescara - poi sottolinea - , invece, porterà l'attenzione sulla città di Gabriele D'Annunzio per poi attraversare i centri della fascia costiera fino al confine nord. Con piacere, insieme alla Giunta, ho voluto anche per il prossimo anno cogliere l'opportunità di utilizzare la vetrina del Giro per fare conoscere l'Abruzzo. Non era assolutamente scontato che la carovana rosa tornasse, ancora una volta, visto che gli organizzatori nel centro sud Italia alternano spesso presenze e percorsi. Nei mesi scorsi mi sono recato personalmente a Milano per incontrare il management della corsa al fine di ottenere anche quest'anno una partecipazione significativa sul nostro territorio. Oltre alle due tappe, infatti, gli atleti  e il personale tecnico delle diverse squadre rimarranno anche in occasione della giornata di riposo. Sono soddisfatto per aver colto l'obiettivo anche quest'anno. L'Abruzzo non smentirà le aspettative sia sotto l'aspetto sportivo che paesaggistico". 10 nov. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3475

Condividi l'Articolo