Ciclismo. Il 3 ottobre a Casoli la classica juniores 'Trofeo San Francesco'

Celebrare una manifestazione ciclistica nel segno del numero 25.

E' una ricorrenza alla quale non bisogna mancare sabato 3 ottobre in località Guarenna di Casoli (Ch): un motivo di festa in più per la classica juniores 'Trofeo San Francesco', valida per il Campionato regionale, sotto l’egida del comitato regionale Fci Abruzzo.

Gli organizzatori dell’"Asd Guarenna 3.0" dicono: "Attendiamo con trepidazione la corsa alla quale siamo affezionati e per cui la nostra associazione è nata. C’è chi l'ha creata, chi l'ha vissuta, chi addirittura l'ha corsa, ma una cosa ci accomuna: quella di portare avanti la storia e la tradizione. Grandi appuntamenti ci eravamo prefissati per la venticinquesima edizione ma, considerata la pandemia, il vero successo è esserci, fare in modo che la corsa si svolga. Non neghiamo che il pensiero di mollare e dare l’arrivederci all’anno prossimo ci ha sfiorato, ma per il bene del movimento e soprattutto dei ragazzi abbiamo deciso di stringere i denti e andare avanti. Fare questa manifestazione rispettando i protocolli anti-Covid necessita di maggiore dispendio economico, di lavoro e di impegno. Ringraziamo l’amministrazione comunale di Casoli e il comitato regionale della Federazione ciclistica, nella persona del presidente Mauro Marrone per il supporto dato sul fronte burocratico federale”.

La competizione si svoglerà su una distanza di 114 chilometri e su un doppio circuito: il primo di 13,2 chilometri (Guarenna Nuova, Piano Delle Vigne, Selva Piana, Vicenne, Selva di Altino e Guarenna Nuova) da ripetere sei volte e un secondo comprendente la salita da Colle Marco a Casoli paese da fare due volte. Sono 134 gli iscritti, molte squadre del Centro-Sud Italia e qualche compagine dal Nord Italia. "Ringraziamo il Comitato feste e tutti gli sponsor che da anni ci accompagnano in questa avventura: Valerio Costruzioni, Tenaglia Costruzioni, Supermercato Crai, Ristorante Flamengo, La Taverna del Ternetto, Arredamenti F.lli Pugliese, Belfatto Lab, Studio Chinesiterapico Momenti Di Postura e Onoranze Funebri Talone".

LE SQUADRE PARTECIPANTI - Vini Fantini-Sportur-Free Bike, Gulp Pool Val Vibrata, Team Masciarelli-Costa dei Parchi, Asd Moreno Di Biase, Big Hunter Beltrami-Nuova Spiga Aurea (Abruzzo), Team Alice Bike-Myglass, Deka Riders-Team Bike Romagna, Sidermec F.lli Vitali (Emilia Romagna), Team Stipa Milano-Fonte Collina, Team Ciclistico Campocavallo, Reda Mokador-Pedale Chiaravallese, Scap Trodica di Morrovalle (Marche), Pro.Git. Cycling Team, Cicloteam Laerte (Puglia), UC Giorgione, Cps Professional Team (Campania), Work Service Romagnano (Toscana), AS Roma-Team Coratti e Velosport Ferentino (Lazio).

TRAGUARDI VOLANTI - In palio nel corso dei sei giri iniziali alla fine della seconda, quarta e sesta tornata con punteggio a scalare ai primi 3 al transito (5-3-1) e premiazioni per i primi tre col massimo dei punti (in caso di parità vale il piazzamento all’arrivo).

GRAN PREMIO DELLA MONTAGNA - In palio in cima ai due passaggi in località Cavassutti nelle due tornate conclusive che precedono l’arrivo. Punteggio a scalare ai primi 3 al transito (5-3-1) e premiazioni per i primi tre col massimo dei punti (in caso di parità vale il piazzamento all’arrivo). La classifica del miglior scalatore è intitolata a “Nonno Bruno”, così chiamato il compianto Bruno Di Renzo (padre dell’ex professionista Marco e nipote dell’attuale prof Andrea della Vini Zabù-Brado-Ktm), un omaggio degli organizzatori al Memorial per giovanissimi under 13 che non si è potuto svolgere il 20 settembre scorso a Palena per via delle problematiche legate al Covid-19.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 690

Condividi l'Articolo