Calcio. Va alla Torrese la Coppa Italia d'Eccellenza: sconfitto il Castelnuovo
GUARDA LE FOTO

Torrese  6 – Castelnuovo Vomano 5   ai calci ri rigore

La Torrese si aggiudica la Coppa Italia di Eccellenza. I giallorossi hanno sconfitto ai calci di rigore la capolista del campionato di Eccellenza, il Castelnuovo Vomano. È stato il “Bonolis” di Teramo a ospitare la finale, di fronte a una buona cornice di pubblico.

A passare in vantaggio è stato il Castelnuovo Vomano al 4’ minuto del primo tempo con un colpo di testa di Fabrizi, che in area è riuscito ad infilare il portiere della Torrese. Dopo appena due minuti la Torrese con Criscolo è pervenuta al pareggio. Le due compagini hanno disputato una gara assai equilibrata, anche se il Castelnuovo ha avuto le maggiori occasioni per vincere la partita. Da sottolineare la grande lealtà e cordialità tra i giocatori che, nonostante l'importanza della posta in palio, si sono comportati con grande fair play. La Torrese ha disputato un'ottima gara non dando assolutamente impressione della differenza dei punti in classifica, anzi forse un rammarico, per la compagine di mister Cristofori è quello di non essersi impegnata maggiormente in campionato. Ricordiamo che la Torrese ha anche eliminato il Lanciano 1920 dalla coppa Italia, durante le fasi eliminatorie.

Dopo che i tempi regolamentari si sono conclusi con il risultato di parità, ci sono stati i due tempi supplementari, ed il Castelnuovo ha provato a cercare con maggiore assiduità la via del gol. A pochi minuti dal termine del secondo tempo supplementare mister Guido Di Fabio, trainer del Castelnuovo ha sostituito il portiere titolare De Chirico, con il sicuramente più esperto Cattenari, forte della sua esperienza maturata con il Pescara, e cercando in questo modo la vittoria, ma generando il disappunto del suo portiere che ha gettato i guanti a terra in un gesto di stizza.

Sul dischetto si sono portati, per la Torrese Di Benedetto, Criscolo, Fuschi, De Cesaris e il capitano Lino Petronio. Ha risposto il Castelnuovo con Donatangelo, Antichi, Bregasi, Di Ruocco e Lepre.

Ad aprire le danze, il Castelnuovo con Donatangelo che si è visto parare il tiro dal portiere della Torrese Abate. Poi di Di Benedetto, che ha infilato con un preciso tiro Cattenari, 1 – 0 per la Torrese. Sul dischetto quindi Antichi, classe 2000, che con un freddo tiro ha gelato Abate: 1 – 1. Al dischetto Criscolo, già autore del pareggio della Torrese durante i tempi regolari: il suo tiro è stato intercettato da Cattenari, che non ha trattenuto e la palla è finita in gol. Per un attimo i cuori dei tifosi della Torrese si sono fermati sul 2 - 1.

Turno di Bregassi 2 – 2. Poi Fuschi, ruolo difensore, che ha spiazzato Cattenari infilando giusto nell'angolino 3 – 2. Di Ruocco ha pareggiato per il Castelnuovo 3 – 3. De Cesaris non ha sbagliato, 4 – 3. Al dischetto di Lepre, il suo tiro potrebbe essere decisivo, e non ha sbagliato, 4 – 4 ma il Castelnuovo ha terminato gli uomini a disposizione e decisivo è stato a questo punto il tiro del capitano della Torrese, Petronio. La tensione è stata palpabile.

Il capitano non ha sbagliato, 5 – 4 e Coppa alla Torrese. E' esplosa la gioia e tutti ad abbracciarsi sotto la panchina. La realizzazione di un piccolo sogno, che continuerà con gli spareggi nazionali. Una grande soddisfazione per mister Cristofori.

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 480

Condividi l'Articolo