Calcio. Tris del Lanciano: dopo campionato e Coppa Italia, arriva la Coppa Mancini
GUARDA LE FOTO

LANCIANO 3  ANGIZIA LUCO 2

Lanciano: Di Vincenzo, Boccanera, Quacquarelli (13’ st Zela E.), Avantaggiato, Scudieri, Natalini, Quintilini, De Santis (33’ st Malvone), Cianci (45’ st Zela D.), Di Gennaro, Sardella (40’ st Giancristofaro). A disp.: Kossiakov, Melchiorre, Luciani, Del Bello, Tidiane. All. Del Grosso.

Angizia Luco: D’Innocenzo, Di Giamberardino (11’ st Maceroni), Ranieri, Mauti, Venditti, Cipriani, Di Girolamo D., Zangari (25’ st D’Aurelio), Moro, Cinquegrana (42’ st Farouk), Briciu (1’ st Di Girolamo A.). A disp.: Biancone, Paris, Ciocci, Shero, Giommi. All. Giordani.

Arbistro: Marchetti di L’Aquila.

Reti: 30’ pt Quintiliani (r); 3’ st Sardella, 5’ st Cianci, 9’ st Venditti, 28’ st Moro. 

Grande annata per i colori rossoneri che, dopo il campionato di promozione e la Coppa Italia di categoria, conquistano la Coppa Mancini, contro l'Angizia Luco fresca vincitrice del girone A. Una gara cominciata in sordina, con il Lanciano che ha subito nei primissimi minuti di gioco, la pressione dei marsicani, ma con il trascorrere dei minuti è divenuto padrone del campo. Tanto che  è passato in vantaggio con Quintiliani, su calcio di rigore, al 30esimo del primo tempo. Nella ripresa un uno, due con Sardella e Cianci e il punteggio balza sul 3 – 0 per i frentani, ma l'Angizia non ha demorso e, con il calo dovuto anche alla stanchezza dei rossoneri, ha riaperto il risultato fino al triplice fischio finale.

Il primo affondo della gara è dell'Angizia, dopo appena un minuto e mezzo di gioco, con di Girolamo che mette in centro area un invitante pallone ma nessuno approfitta della ghiotta occasione e il Lanciano sventa il pericolo. Al quarto minuto c'è il primo affondo del Lanciano con Sardella ma, come per l'azione precedente per l'Angizia, anche in questo caso nessuno ne approfitta.

I rossoneri cominciano ad essere padroni del gioco e al quarto d'ora sempre Sardella pone al centro area un ghiotto pallone. Di Gennaro è lesto a colpire di testa, ma l'azione non ha gli effetti sperati. Al 18° ci prova Avantaggiato, ma la palla finisse alta sulla traversa. Al 27° un tiro, sempre di Avantaggiato, da fuori area, finisce la sua corsa contro sui pugni di D'Innocenzo che così salva la porta. Al 29° c'è la svolta della gara, Cianci entra in area e viene atterrato: Marchetti decreta il calcio di rigore, sul dischetto si porta Quintiliani ed è 1 – 0 per i frentani. L'Angizia non demorde e al 36° imbastisce una bella azione, con tiro finale e messa in angolo da parte del portiere frentano Di Vincenzo. Poco prima del termine della prima frazione di gioco, il Lanciano avrebbe anche l'occasione per raddoppiare , ma Natalini il buona posizione non riesce ad inquadrare la porta.

Il secondo tempo si apre con l'affondo di De Santis, che dalla fascia sinistra del campo mette un invitante pallone, su cui è lesto ad accorrere Sardella, che insacca per il raddoppio del Lanciano. Passano appena due minuti e Cianci, con una azione da manuale del calcio, parte sul filo del fuorigioco, lanciato da Sardella, e infila il terzo gol. A questo punto l'Angizia ha uno scatto d'orgoglio e reagisce, preme contro la difesa rossonera, e conquista un calcio di punizione da ottima posizione: batte il tiro Venditti che con un preciso fendente rimette in gioco la sua squadra. Al 20° del secondo tempo Sardella ruba un pallone a centrocampo ma in prossimità della porta tira alto e centrale; anche l'Angizia ha buone occasioni, di preludio al gol. Al 28° infatti, l'Angizia con Moro, mette a segno la seconda rete, portando il punteggio sul 3 – 2 e fa palpitare i cuori rossoneri per i restanti minuti della gara, soprattutto in virtù degli oltre 5 minuti di recupero concessi dall'arbitro.

Al triplice fischio scoppia la gioia sugli spalti ed in campo: un altro trofeo è stato conquistato, un altro piccolo passo è stato fatto. Se da un lato i tifosi si godono i momenti della vittoria, la dirigenza già è al lavoro per la prossima stagione.

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 543

Condividi l'Articolo